,,

Maturità 2020, nuovo problema: mancano presidenti di commissione

A proposito della nuova problematica emersa in vista della maturità 2020, dal Miur hanno fatto sapere di essere 'certi che tutto si risolverà a breve'

È emersa una nuova problematica in vista dell’esame di maturità 2020, che, a causa della pandemia di coronavirus, consisterà quest’anno in una sola prova orale, in presenza, a partire dal 17 giugno, senza le tradizionali prove scritte: come riferito da ‘Open’, la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina, in queste ore, sta facendo i conti con la carenza di presidenti di commissione per la maturità 2020.

Tale ruolo è tradizionalmente ricoperto d’ufficio dai dirigenti scolastici e, solo su base volontaria, dai docenti con dieci anni di anzianità.

La situazione più grave è in Lombardia. Massimiliamo Sambruna della Cisl Scuola di Milano, ha dichiarato: “A Milano manca il 50% dei presidenti di commissione. Al momento sono state presentate 288 domande su 558 posti disponibili: vanno coperti 270 posti. Da una parte c’è chi non si sente al sicuro, dall’altra chi non si trova più qui, nella regione in cui insegna, perché nel frattempo è tornato a casa”.

L’allarme si registra non solo in Lombardia, ma anche in Campania e nel Lazio.

Rosanna Colonna, segretario regionale della Cisl Campania, ha detto: “Da noi, a Napoli, l’ufficio scolastico regionale ci ha fatto sapere che a oggi sono pervenute poche domande, insufficienti a coprire le commissioni d’esame. Ci hanno detto che è impossibile fare la Maturità in questo modo”.

L’ufficio scolastico regionale della Campania parla di “carenza di istanze”.

A proposito della situazione relativa al Lazio, Claudio De Sanctis, segretario generale della Cisl Scuola della Capitale, ha affermato che in molti hanno deciso di non presentare richiesta come presidenti per “non assumersi le troppe responsabilità a cui vanno incontro i docenti anche a fronte di retribuzioni non adeguate all’impegno richiesto”.

L’ufficio scolastico regionale per il Lazio ha richiesto la massima collaborazione per “completare alcune commissioni, individuando ulteriori Presidenti”.

Maturità 2020, caso presidenti di commissione: interviene il Miur

Quando manca meno di un mese al 17 giugno, data in cui prenderà il via la maturità 2020, da fonti vicine alla ministra Lucia Azzolina ‘Open’ ha appreso che “sei regioni hanno chiuso“, dunque hanno colmato i posti vacanti mentre per tutte le altre bisognerà attendere ancora un po’.

Dal Miur hanno fatto sapere che si è “sereni e certi che si risolverà tutto a breve“. E ancora: “Nessun allarme, al momento manca circa il 17% dei presidenti di commissione. C’è tutto il tempo per arrivare preparati agli esami, gli uffici scolastici stanno reperendo i presidenti mancanti. Le mancanze, in realtà, sono in gran parte concentrate in Lombardia ed è comprensibile”.

VirgilioNotizie | 21-05-2020 12:34

Fase 2: il calendario delle riaperture fino al primo giugno Fonte foto: Ansa
Fase 2: il calendario delle riaperture fino al primo giugno
,,,,,,,