,,

Giletti nervoso per il ritardo, Salvini spiega il motivo

A Non è l'Arena il presentatore si innervosisce per il ritardo del leader della Lega

Un Massimo Giletti visibilmente nervoso e un Matteo Salvini costretto a scusarsi. La presenza del leader della Lega a Non è l’Arena è stata preceduta da un breve momento di tensione soprattutto per il conduttore.

Non è l’Arena è già in onda da un po’, il primo blocco del talk di prima serata alla domenica su La7 è stato dedicato alla protesta di Luca Barbareschi presentatosi all’interno di una gabbia per denunciare la situazione in corso al Teatro Eliseo.

Da Non è l’Arena a Chi l’ha visto… Salvini? Nella seconda parte è prevista la presenza, in collegamento dalla Puglia, di Matteo Salvini. Oramai un appuntamento quasi fisso della trasmissione. Ma il leader della Lega non c’è. Giletti, in diretta, chiede spiegazioni alla regia che tergiversa. Ed allora perde un po’ la pazienza, visibilmente nervoso, sbottando: “Qualcuno da casa penserà che stia perdendo tempo ma stiamo aspettando l’ex ministro che credo abbia avuto un problema, se da dietro le telecamere questo almeno sono in grado di dirmelo…”.

Momenti febbrili che innervosiscono Giletti che ancora si lancia contro i suoi autori: “C’è un disguido? Bravi, complimenti, complimenti”.

Per fortuna che Matteo c’è. L’impasse dura pochi attimi. Ecco che arriva Matteo Salvini che, trafelato, è costretto a spiegare il motivo di tanto ritardo: “Scusate il ritardo, ma c’erano migliaia di persone alla Fiera di Bari e non riuscivo più a venir via”. Ed allora si può dare il via all’intervista.

VIRGILIO NOTIZIE | 16-12-2019 10:01

Salvini, subito commissione banche,ok anche a Lannutti ++ Fonte foto: Ansa
,,,,,,,