,,

Genova, auto piomba in piazza: gravi 2 ragazze, arrestato 23enne

Con l'auto travolge un gruppo di ragazzi in una piazzetta: gravissime due adolescenti, una è incinta

Spaventoso incidente sabato sera a Genova: un’auto è piombata a tutta velocità in una piazza, travolgendo un gruppo di ragazzi. Quattro le persone rimaste ferite, due delle quali in gravi condizioni. Il fatto, riporta l’Ansa, è avvenuta in piazzetta Pedegoli, nel quartiere di Quezzi. Il giovane alla guida, scappato subito dopo, è stato rintracciato dalla polizia municipale.

Due giovani di 16 anni, una delle quali incinta, sono in gravissime condizioni. Sono state ricoverate all’ospedale San Martino e al Villa Scassi. Una delle due ragazze rischia l’amputazione della gamba.

Secondo quanto ricostruito, non era la prima volta che il guidatore, un ragazzo di 23 anni, faceva folli corse in strada con la sua Bmw. Ieri sera ha perso il controllo della vettura ed è finito nella piazzetta, travolgendo uno scooter e un gruppo di giovani, tra cui alcuni minori, che stavano chiacchierando.

Nello scontro lo scooter ha preso fuoco e alcuni residenti sono scesi in strada per spegnere le fiamme e prestare soccorso. Il 23enne ha ripreso la guida ed è scappato. Nell’incidente ha però perso la targa grazie alla quale è stato identificato. Gli agenti della municipale lo hanno rintracciato verso le quattro del mattino poco distante da casa.

È stato sottoposto ai test tossicologici e i risultati dovrebbero arrivare in giornata. Secondo alcuni testimoni a bordo dell’auto ci sarebbero state più persone, per questo il pubblico ministero Daniela Pischetola ha chiesto ulteriori accertamenti alla polizia municipale. Gli agenti hanno trovato la macchina posteggiata sotto casa del giovane ed è stata sequestrata. Il ragazzo aveva le chiavi della vettura in tasca.

In seguito il giovane è stato arrestato, con l’accusa di lesioni personali gravissime e omissione di soccorso. Secondo quanto accertato dalla polizia e dalla municipale, il giovane dopo l’incidente è sceso dal suo Suv Bmw e invece di aiutare le persone ha staccato la parte anteriore del mezzo, che era rimasta incastrata ed è scappato.

La polizia è riuscita a trovarlo grazie alle celle telefoniche agganciate dal suo cellulare. Gli agenti lo hanno trovato in via Tortona mentre cercava di nascondersi. Non si esclude che il giovane fosse ubriaco quando ha perso il controllo del mezzo, ma per questo, come sopra detto, si è in attesa degli esiti dei test.

Genova, migliorano condizioni delle due ragazze investite dal 23enne

Nel pomeriggio odierno, l’Ansa ha reso noto che sono migliorate le condizioni delle due ragazze di 16 anni. Quella incinta al settimo mese è ricoverata in prognosi riservata al reparto di ginecologia dell’ospedale San Martino, ma il bimbo e la ragazza, che ha anche diverse ustioni di terzo grado, non sono in pericolo di vita. La seconda giovane è stata sottoposta a un lungo intervento chirurgico col quale è stata ricomposta la frattura del perone. Esclusa l’amputazione dell’arto, la prognosi è di 30 giorni.

VIRGILIO NOTIZIE | 25-10-2020 12:48

ambulanza-118 Fonte foto: Ansa
,,,,,,,