,,

Busto Garolfo, prete arrestato per abusi sui minori: le dichiarazioni

Il sacerdote è ora agli arresti domiciali e i suoi dispositivi, tra cui la Play Station con la quale avrebbe adescato i piccoli, sono sotto sequestro

Sarebbero accuse “infamanti” quelle rivolte a don Emanuele Tempesta, il prete di 29 anni accusato di almeno 8 episodi di abusi sessuali su 7 bambini dell’oratorio di Busto Garolfo, alle porte di Milano. Davanti al gip di Busto Arsizio, riporta il Corriere della Sera, il parroco si sarebbe detto “provato e scioccato”, sostenendo di non avere “la minima idea” di quanto gli viene contestato dagli investigatori.

Le accuse sono arrivate dopo l’apertura delle indagini della Squadra Mobile iniziate a fine maggio, grazie alla denuncia di due mamme, e sono culminate nell’arresto del sacerdote, ora ai domiciliari in una casa messa a disposizione della diocesi.

Busto Garolfo, prete arrestato per abusi sui minori: la difesa di Don Tempesta

Durante l’interrogatorio di garanzia, don Emanuele Tempesta avrebbe dialogato con il magistrato  in stato di grande agitazione. Il legale Mario Zanchetti, che difende il giovane prete, ha fatto sapere al Corriere della Sera che “in questa fase ogni dichiarazione è superflua, e rischia di turbare le indagini, che devono proseguire con serenità, nell’interesse di tutti”.

L’avvocato ha sottolineato come “massima cautela e riserbo” debbano essere “doverose in una vicenda tanto delicata”, anche in virtù delle reazioni dell’opinione pubblica a quanto è emerso dalla stampa. Il difensore ha ottenuto l’accesso agli atti, da cui partirà la linea difensiva, che al momento non è nota.

Prete arrestato per abusi sessuali sui minori: la ricostruzione delle indagini

Continua intanto l’inchiesta della Squadra Mobile, con il numero delle vittime che potrebbe aumentare dopo che saranno ascoltati altri minori riguardo quanto avvenuto in casa del prete, dove i piccoli andavano per giocare con la PlayStation e dove sarebbero stati oggetto, secondo la Procura, di “carezze proibite” da parte di don Emanuele Tempesta nell’ultimo anno.

I sette bambini che hanno raccontato degli abusi hanno dagli 8 ai 12 anni di età, potrebbero essere sentiti anche con la formula dell’incidente probatorio, dopo la sospensione delle attività giudiziarie della stagione estiva.

Nuovi dettagli potrebbero emergere anche dai dispositivi elettronici di don Emanuele Tempesta, ora sotto sequestro. Si tratta di due telefonini, un computer, un tablet e la stessa console di videogiochi, che permette anche la visione di video e la navigazione su internet.

VirgilioNotizie | 20-07-2021 10:08

don emanuele tempesta Fonte foto: IPA
,,,,,,,