,,

Guerra Ucraina-Russia, ultime notizie di oggi: salta il viaggio di Zelensky in Israele, "non è momento giusto"

La guerra in Ucraina è arrivata al suo 600esimo giorno. Ecco tutti i principali aggiornamenti in diretta di lunedì 16 ottobre 2023

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il: - Ultimo aggiornamento:

La guerra in Ucraina è giunta al giorno 600. Nella notte ci sono state diverse esplosioni nella città di Dnipro, nell’Ucraina orientale, l’allarme aereo è scattato in sette regioni ucraine. Secondo Kiev la Russia ha schierato due nuove navi lanciamissili nel Mar Nero. Intanto sul fronte diplomatico il ministro degli Esteri russo, Serghei Lavrov, è arrivato in visita a Pechino dove ha incontrato l’omologo cinese, Wang Yi, mentre il presidente americano Joe Biden assicura che “gli Usa sono in grado di sostenere sia l’Ucraina che Israele“.

Il racconto della giornata

  1. Ucraina: la Russia vuole sfondare le difese nemiche a Kupiansk-Lyman

    Il Colonnello Generale Oleksandr Syrskyi, in un video postato su Telegram, ha detto che la situazione sul fronte nord-orientale si è “significativamente aggravata” negli ultimi giorni. “L’esercito russo vuole vendicarsi”, ha spiegato. Per questo i media parlano della possibilità di sfondamento della difesa di Kiev nel settore Kupiansk-Lyman del fronte nel nord-est dell’Ucraina.

  2. Usa: nuovo pacchetto di aiuti a Ucraina in lavorazione

    La segretaria al Tesoro Janet Yellen, durante l’incontro dell’Eurogruppo in Lussemburgo, ha spiegato che il Congresso è a lavoro per un nuovo pacchetto di aiuti all’Ucraina. “L’Amministrazione Biden è impegnata a sostenere l’Ucraina per tutto il tempo necessario – ha detto – Lavoriamo con una maggioranza bipartisan al Congresso per far sì che il nostro sostegno non venga interrotto e che ci siano fondi a sufficienza andando avanti”.

  3. Usa: "Notizie credibili di trasferimento di bambini in Bielorussia"

    Ci sono “notizie credibili” del trasferimento di bambini ucraini anche in Bielorussia, con l’assenso del regime di Aleksandr Lukashenko, denuncia la Rappresentanza americana all’Osce. “La Russia deve fornire un elenco dei bambini deportati e garantire l’accesso a osservatori indipendenti”, si chiede, come riportato dall’Adnkronos.

  4. Putin ha in programma colloqui con Netanyahu e Abu Mazen

    Il presidente russo Vladimir Putin ha in programma oggi colloqui telefonici con il premier israeliano Benyamin Netanyahu e con il presidente dell’Autorità nazionale palestinese Mahmoud Abbas (Abu Mazen). Lo ha annunciato il suo consigliere per la politica estera, Yuri Ushakov, citato da Interfax.

  5. Kiev ha chiesto l'esclusione della Russia dall'Osce

    L’Ucraina ha chiesto l’esclusione della Russia dall’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (Osce), affermando di andare incontro a una “morte lenta” se Mosca ne fosse rimasta membro. “La situazione nell’Osce è molto complicata e dolorosa, ma la scelta è molto semplice: o una morte lenta con la Russia o una nuova vita senza di essa”, ha dichiarato il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba. L’Osce è stata fondata nel 1975 per promuovere le relazioni tra i blocchi occidentali e orientali. Oggi il suo presidente Bujar Osmani è in visita a Kiev.

  6. zelensky
    Salta il viaggio di Zelensky in Israele: "Il momento non è quello giusto"

    Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha avanzato la richiesta di visitare Israele in segno di solidarietà, ma gli è stato detto che “il momento non è quello giusto“. Lo riferiscono i media in lingua ebraica.

  7. putin
    Putin, perdite dell'Ucraina 8 volte superiori a quelle della Russia

    L’Ucraina subisce perdite “enormi” nella sua controffensiva, 8 volte superiori a quelle di Mosca. Lo ha detto il presidente russo, Vladimir Putin, al China Media Group, ripreso dalla Tass.

  8. putin-cina
    Putin: "Realistiche le proposte di pace Cina per Ucraina"

    Le proposte di pace avanzate dalla Cina per l’Ucraina all’inizio di quest’anno sono realistiche e potrebbero gettare le basi per un accordo: lo ha detto il presidente russo, Vladimir Putin, in un’intervista al China Media Group ripresa dalla Tass. “Siamo grati ai nostri amici cinesi per aver provato a pensare a modi per porre fine a questa crisi. Penso che siano assolutamente realistici e che possano gettare le basi per un accordo di pace”, ha aggiunto il leader russo, lamentando comunque la riluttanza di Kiev a impegnarsi con Mosca.

  9. Biden: "Usa in grado di sostenere sia Israele che Ucraina”

    “Gli Stati Uniti sono in grado di sostenere sia l’Ucraina che Israele con rifornimenti militari”. Lo ha detto il presidente statunitense Joe Biden in una intervista alla Cbs. “Siamo il Paese più potente del mondo, più potente della storia del mondo. Possiamo seguire entrambe queste crisi e continuare a mantenere la nostra difesa complessiva internazionale. Abbiamo la capacità e l’obbligo di farlo”, ha sottolineato.

,,,,,,,,