,,

Guerra Ucraina-Russia, ultime news di oggi: Zelensky accusa Putin, "almeno 500 missili e droni in 5 giorni"

La guerra in Ucraina è al 679esimo giorno. In diretta tutti i principali aggiornamenti di mercoledì 3 gennaio 2024

Pubblicato il: - Ultimo aggiornamento:

Giorno numero 679 della guerra fra Russia e Ucraina. Negli ultimi cinque giorni la Russia ha lanciato contro il territorio ucraino oltre 500 missili e droni. Lo ha scritto su X il presidente ucraino Volodymyr Zelensky: Prima dell’Ucraina, nessun Paese al mondo era mai riuscito a respingere con successo tali attacchi combinati con l’uso di droni e missili”.

I missili russi hanno colpito la capitale Kiev e le aree circostanti e la regione orientale di Kharkiv. Intanto la Polonia ha inviato quattro caccia F-16 al confine orientale per proteggere il proprio spazio aereo dopo i recenti attacchi russi.

Il racconto della giornata

  1. Bombardamenti russi su Kharkiv, danneggiate strutture civili

    In serata l’esercito russo ha proseguito l’intensa campagna di bombardamenti che ha colpito l’Ucraina negli ultimi giorni. La città di Kharkiv è stata raggiunta da alcuni missili S-300 che hanno distrutto alcune infrastrutture civili, senza fare vittime.

  2. Praga, uomo minaccia di darsi fuoco davanti ambasciata russa

    A Praga un uomo è stato fermato dalla polizia mentre minacciava di darsi fuoco di fronte all’ambasciata russa. L’uomo si era cosparso di liquido infiammabile. La polizia ha inviato dei negoziatori che lo hanno convinto a desistere.

  3. L'Estonia accusa Mosca di disturbare il sistema Gps

    Le autorità estoni, tra il 31 dicembre e il 2 gennaio, hanno rilevato significative interruzioni nel funzionamento del sistema Gps nella regione del Mar Baltico. Secondo gli esperti estoni dietro ci sarebbe la mano di Mosca.

  4. Scambio prigionieri tra Russia e Ucraina: 248 soldati russi tornano a casa

    “Come risultato di un complesso processo di negoziazione, 248 militari russi sono stati rimpatriati dal territorio controllato dal regime di Kiev”, ha affermato il ministero della Difesa di Mosca. La Russia ha fatto sapere che 248 soldati sono stati rimpatriati dopo essere stati fatti prigionieri in Ucraina. I negoziati sono stati mediati dagli Emirati Arabi Uniti. Anche il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha annunciato il ritorno dalla prigionia russa di oltre 200 soldati e civili.  Si tratta del 49esimo scambio di prigionieri tra le due nazioni. “Ora sono a casa 2.828 difensori”, ha scritto un funzionario ucraino su Telegram.

  5. La Nato acquista mille missili Patriot da usare contro la minaccia della Russia

    I membri della Nato in Europa hanno firmato un contratto per un massimo di mille missili Patriot per rafforzare le difese aeree di fronte alla minaccia della Russia. L’annuncio del contratto, stimato in un valore di circa 5 miliardi di euro, arriva mentre Mosca ha scatenato ripetute raffiche di attacchi missilistici e droni contro l’Ucraina negli ultimi giorni. Lo riferisce l’Agi.

  6. Mosca cambia tattica e attacca industria bellica Kiev

    Secondo l’ultimo report dell’intelligence militare britannica, la Russia avrebbe temporaneamente cambiato gli obiettivi degli attacchi in Ucraina, prendendo di mira l’industria bellica anziché le strutture energetiche, come aveva fatto lo scorso inverno. Gli analisti britannici sottolineano che dal 29 dicembre 2023 Mosca abbia aumentato l’intensità dei suoi attacchi a lungo raggio contro l’Ucraina utilizzando una parte significativa delle scorte di missili da crociera e balistici accumulate negli ultimi mesi. Lo riporta l’Ansa.

  7. L'appello della Polonia agli alleati

    La Polonia sollecita gli alleati a fornire missili a lungo raggio all’Ucraina dopo i massicci attacchi russi. L’Occidente dovrebbe rispondere “in un linguaggio comprensibile a Putin“, ha detto il ministro degli Esteri, Radosław Sikorski, secondo quanto riportato dal Guardian.

  8. Papa Francesco sulla guerra

    “Non dimentichiamo i popoli che sono in guerra. La guerra è una pazzia. La guerra è sempre una sconfitta. Preghiamo per la gente in Palestina, Israele, Ucraina e tanti altri posti dove c’è la guerra. E non dimentichiamo i nostri fratelli Rohingya che sono perseguitati”. Così Papa Francesco al termine dell’Udienza generale.

  9. Kiev: Usa rafforzeranno difesa aerea ucraina

    Gli Stati Uniti hanno concordato con il governo di Kiev nuovi aiuti per rafforzare la difesa aerea ucraina, anche alla luce degli ultimi attacchi missilistici russi su Kiev con missili ipersonici Kinzhal. Lo ha reso noto su Telegram il consigliere presidenziale ucraino, Andry Yermak, dopo una conversazione telefonica con il consigliere per la sicurezza nazionale della Casa Bianca, Jake Sullivan.

,,,,,,,,