,,

Guerra Ucraina-Russia, ultime news oggi. Zelensky attacca Putin: "Sua guerra contro tutta l'Europa libera"

La guerra in Ucraina è al 656esimo giorno. Tutti i principali aggiornamenti in diretta di lunedì 11 dicembre 2023

Pubblicato il: - Ultimo aggiornamento:

La guerra in Ucraina è arrivata al giorno 656. Il presidente ucraino è invitato a Washington martedì per incontrare il presidente Joe Biden. La sua presenza serve a perorare la sua causa di fronte ai repubblicani che hanno fatto saltare l’avanzamento di una legge straordinaria che avrebbe stanziato circa 111 milioni di dollari, di cui in larga parte in aiuti all’Ucraina. Tutto questo mentre, dalla Russia, arriva un’indiscrezione clamorosa: l’Occidente avrebbe pensato di sostituire Volodymyr Zelensky.

Ma intanto alla National Defense University di Washington il presidente ucraino punta il dito contro Putin: “Vuole dividere l’Europa per la prima volta dalla caduta del muro di Berlino. Deve essere sconfitto così che tutti i suoi possibili emuli ricevano un messaggio forte e chiaro”.

Nel frattempo il leader russo sente il collega israeliano in un clima teso sul tema dell’Iran. Proseguono le aggressioni con i droni (aumenta il bilancio dei feriti), mentre le truppe sul campo “potrebbero fare la differenza” per il futuro, per usare le parole di Vladimir Putin.

Il racconto della giornata

  1. Il segretario della Difesa USA rinnova il supporto all'Ucraina

    Il segretario della Difesa americano Lloyd Austin ha rinnovato il supporto degli USA all’Ucraina: “Siamo determinati a mostrare al mondo che l’America non si tirerà indietro nella difesa della libertà” ha dichiarato dopo il discorso di Zelensky a Washington.

  2. Allarme su Sumy e Odessa, avvertite esplosioni

    L’esercito di Kiev ha avvisato la popolazione della città meridionale di Odessa che in serata ci saranno esplosioni a causa di un attacco dell’esercito russo. Mosca bombarda anche il nord dell’Ucraina. Oltre 70 esplosioni oggi nella regione di Sumy.

  3. Il Consiglio supremo di Difesa italiano ha confermato il supporto all'Ucraina

    In una nota il Quirinale ha confermato il sostegno dell’Italia all’Ucraina tramite una decisione del Consiglio supremo di Difesa: “L’Italia ribadisce la ferma condanna dell’aggressione operata dalla Federazione Russa e il pieno sostegno all’Ucraina nella sua difesa contro l’invasore. Il Consiglio ha convenuto sulla ricerca, in stretto accordo tra i partner europei e atlantici, di prospettive che permettano di giungere a una pace che sia giusta e duratura, in conformità al diritto internazionale, e per l’avvio di un piano di ricostruzione dell’Ucraina”

  4. Zelensky conclude il suo discorso a Washington

    Il presidente ucraino ha concluso il suo discorso alla Nationald Defense University di Washington promettendo che domani parlerà a Biden e al Congresso dei risultati che Kiev otterrà nel 2024.

  5. Zelensky a Washington: "Abbiamo vinto nei mari, ora dobbiamo vincere nei cieli"

    Il presidente ucraino Zelensky durante il suo intervento a Washington ha parlato dei successi dell’Ucraina nel Mar Nero: “La flotta russa nel Mar Nero è parzialmente distrutta o nascosta in basi lontane. Abbiamo ripreso a esportare il nostro grano, che protegge dalla fame i Paesi africani e asiatici”. Ha poi promesso l’apertura di nuove rotte commerciali e chiesto con forza l’invio di altre apparecchiature militari di contraerea che permettano all’Ucraina di interrompere la superiorità aerea russa.

  6. Zelensky, i ritardi a Capitol Hill fanno il gioco di Putin

    “I ritardi a Capitol Hill sono quello che vuole Vladimir Putin. Quei ritardi gli fanno credere che la libertà e la democrazia siano al collasso”. Lo ha detto Volodymyr Zelensky a Washington sottolineando che il leader del Cremlino “sta cercando alleati all’estero e anche negli Usa, con la disinformazione”.

  7. Zelensky: "Putin deve essere sconfitto"

    “Putin deve perdere”, così che tutti i suoi possibili emuli ricevano “un messaggio forte e chiaro”. Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky parlando alla Nationald Defense University di Washington. “L’Ucraina non crollerà e così l’Europa non crollerà, siamo l’ultima frontiera ad est”, ha sottolineato il presidente ucraino, ammonendo che lo zar “deve essere fermato all’inizio”, prima che minacci altri Paesi, come i Baltici. “Il mondo ci guarda”, ha sottolineato.

  8. zelensky-volodymyr
    Zelensky: "Guerra di Putin è contro tutta l'Europa libera"

    “La guerra della Russia contro l’Ucraina è in realtà  una guerra contro tutta l’Europa libera”. Lo ha detto Volodymyr Zelensky a Washington sottolineando che “Putin vuole dividere l’Europa per la prima volta dalla caduta del muro di Berlino”.

  9. Austin, il sostegno Usa all'Ucraina è incrollabile

    Quella della difesa dell’Ucraina “è una delle più grandi cause dei nostri tempi,  il nostro sostegno è incrollabile”: lo ha detto il capo del Pentagono Lloyd Austin.

  10. Meloni, giusto continuare a sostenere Kiev

    “Giusto continuare a sostenere l’Ucraina, banalmente perché se consentiamo che saltino le regole del diritto internazionale gli scenari di crisi si moltiplicheranno”. Lo ha detto la presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, alla presentazione di PhotoAnsa 2023, al museo Maxxi di Roma.

  11. Pentagono, Zelensky già a Washington: il discorso atteso nel pomeriggio

    Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky è già oggi a Washington per tenere un discorso, nel quale si prevede che faccia un ultimo disperato appello per gli aiuti Usa prima che finiscano. Lo ha reso noto il Pentagono in una nota in cui afferma che Zelensky dovrebbe tenere un discorso alle 12 locali (le ore 18 in Italia) alla National Defense University di Washington, dopo un’introduzione del segretario alla Difesa americano Lloyd Austin.

  12. Zelensky, Kiev supererà lo stallo degli aiuti americani

    “L’Ucraina riuscirà a superare lo stallo negli aiuti da parte degli Usa causato dalle divergenze al Congresso”, lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky in un’intervista ai media latino-americani ripresa da Rbc-Ucraina. “Se sono arrabbiato? No, perché non ho perso questa battaglia. Non siamo il tipo di persone che si arrendono di fronte alle difficoltà. Qualcuno inizia a farsi prendere dal panico e non crede nella vittoria, quindi dobbiamo unirci e muoverci”, ha affermato il presidente ucraino, “lavoreremo per superare questa pausa negli aiuti Usa. Supereremo questo e non solo questo. Supereremo tutto”.

  13. Due nuovi sottomarini nucleari varati in presenza Putin

    Il presidente russo Vladimir Putin ha partecipato oggi alla cerimonia per il varo di due nuovi sottomarini nucleari, il Krasnoyarsk e l’Imperatore Alessandro III, nella base navale strategica di Severodvinsk, sul Mar Bianco. La Russia “continua a lavorare per rendere più potente la sua Marina”, ha affermato Putin, citato dall’agenzia Tass.

  14. Mosca chiede a Hamas rilascio immediato degli ostaggi

    L’inviato speciale russo per il Medio Oriente, Mikhail Bogdanov, ha avuto colloqui con diverse fazioni palestinesi, tra cui Hamas, sottolineando l’esigenza di una cessazione delle ostilità e di un immediato rilascio degli ostaggi. Bogdanov, ha fatto sapere il ministero degli Esteri russo, citato dall’agenzia Tass, ha parlatocon rappresentanti dell’Olp, del Fronte popolare per la liberazione della Palestina e con il vice presidente del Politburo di Hamas, Musa Abu Marzouk: “La parte russa – si legge in una nota del servizio diplomatico di Mosca – ha confermato la sua posizione sulla necessità di una cessazione delle ostilità e di una soluzione immediata di tutti i problemi umanitari, compreso il rilascio degli ostaggi”.

  15. Russia, elezioni presidenziali anche nei territori ucraini annessi

    La Commissione elettorale centrale russa ha deciso che le presidenziali del 17 marzo 2024 si svolgeranno anche nei nuovi territori ucraini annessi alla Russia: Donetsk, Lugansk, Zaporizhzhia e Kherson. Lo riferiscono le agenzie russe, citate dall’Ansa.

  16. Kuleba, rifiuto Ue a negoziati adesione sarebbe devastante

    Un rifiuto da parte dei leader europei sui negoziati per l’adesione di Kiev all’Unione europea sarebbe “devastante”. Lo ha detto il ministro ucraino degli Esteri, Dmytro Kuleba, arrivando al Consiglio affari esteri dell’Ue. Lo riporta Rbc Ucraina, citato da LaPresse.

  17. Servizi Mosca, occidentali discutono rimozione di Zelensky

    I servizi segreti russi stanno ricevendo “informazioni affidabili che alti funzionari di importanti Paesi occidentali stanno discutendo la necessità di sostituire l’attuale presidente ucraino Volodymyr Zelensky”. Lo ha detto il responsabile dell’intelligence per l’estero, Serghei Naryshkin, in una dichiarazione citata dall’agenzia Tass e ripresa dall’Ansa. Secondo Naryshkin, il tema sarebbe stato discusso ai margini di un incontro dei ministri degli Esteri dei Paesi della Ue, lo scorso novembre, a Bruxelles. Tra i possibili sostituti il capo delle forze armate ucraine Valeri Zaluzhny, il capo dei servizi segreti militari Kirill Budanov, il capo dell’ufficio presidenziale Andrei Yermak, l’ex consigliere presidenziale Alexei Arestovich e il sindaco di Kiev Vitali Klitschko.

  18. Usa: attesa per martedì la visita del presidente Zelensky e l'incontro con Joe Biden

    Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky volerà a Washington martedì per l’incontro con il presidente Joe Biden. La visita è stata confermata in seguito all’opposizione repubblicana contro nuovi stanziamenti. Gli aiuti già messi a bilancio si esauriranno tra poche settimane. Infatti la scorsa settimana i senatori repubblicani hanno bloccato oltre 100 miliardi di dollari in aiuti di emergenza per Ucraina e Israele. 

  19. Kiev: nell'attacco alla capitale il sindaco conferma la morte di due persone

    Il lancio dei missili contro la capitale ucraina (che ha colpito principalmente la zona sud-orientale della città, sulla riva sinistra del fiume Dnepr) ha provocato il ferimento di 4 persone e non solo. Il bilancio è stato aggiornato: il sindaco di Kiev, Klitschko ha parlato di 2 vittime.

  20. Ucraina: attacco missilistico a Kiev, oltre 70 droni iraniani sulla capitale

    Secondo l’aeronautica ucraina, la difesa antiaerea ha distrutto 8 missili e 74 dei 75 droni Shahed di fabbricazione iraniana lanciati contro la capitale. Le esplosioni sono avvenute poco dopo le 4 del mattino. A causa della caduta di un frammento di razzo, è scoppiato un incendio in un edificio residenziale. Il bilancio dell’attacco è 4 feriti.

,,,,,,,,