,,

Cozze Gió Mare ritirate dal mercato: il motivo, i rischi per la salute, numero del lotto interessato

Una partita di mitili di fondale sparisce dai supermercati per presenza di Escherichia coli oltre i limiti di legge

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

“Presenza di E. coli oltre i limiti di legge”. Con questa motivazione è stato ritirato dal marchio Gió Mare un lotto di mitili di fondale.

Ecco cosa sta succedendo e cosa sappiamo a riguardo.

Cosa sono i mitili di fondale (Mytilus galloprovincialis). Che cosa è “l’Escherichia coli” e quali sono i rischi per la salute

I mitili di fondale (Mytilus galloprovincialis) sono un tipo di cozze, che i consumatori possono acquistare in qualsiasi supermercato, magari surgelati.

“E. coli”, nell’annuncio, sta per “Escherichia coli”.

Si tratta di una specie di batterio che costituisce parte integrante della normale flora intestinale dell’uomo. La maggior parte dei ceppi di Escherichia coli sono innocui, tuttavia alcuni possono rappresentare un rischio per la salute.

Ad esempio possono provocare vomito, crampi addominali e diarrea con sangue.

Cozze ritirate dal mercato: qual è il numero di lotto, qual è il produttore e qual è il marchio

Non sorprende dunque che il produttore abbia deciso di ritirare il lotto con “presenza di E. coli oltre i limiti di legge”. Il marchio, come già specificato, è Gió Mare, mentre il prodotto in questione è stato venduto con il numero di lotto 2293111 e la data di pesca 11/05/2022.

Il provvedimento tramite il quale è stato disposto il ritiro è datato lunedì 16 maggio, quindi diversi giorni fa, ma non è escluso che alcune delle confezioni siano ancora nella disponibilità dei supermercati e magari siano anche state acquistate.

Cozze con Escherichia coli oltre i limiti di legge: cosa fare se si è acquistato il lotto ritirato dai supermercati

Vale la pena quindi spendere pochi secondi per confrontare il numero di lotto con quello che magari si tiene nel congelatore: se le cifre corrispondono, allora vale la raccomandazione del produttore, che non a caso si è impegnato a favore di “un urgente ritiro dal mercato”: la raccomandazione in questione consiste nel non consumare i mitili con il numero di lotto oggetto di segnalazione.

Proprio pochi giorni fa è stato ritirato il salame del marchio Villani per la possibile presenza di salmonella e listeria. Si tratta di un salume venduto sfuso, da 170 grammi. Il richiamo è stato disposto dal Ministero della Salute, il 13 maggio.

mitili cozze Fonte foto: ISTOCK
,,,,,,,,