,,

Covid, classe contagiata a Taranto: "Primo evento sentinella"

Sono 18 gli studenti positivi nella stessa classe, più un altro di un'altra sezione, in una scuola di Taranto

In una scuola di Taranto è emersa la positività di 18 studenti appartenenti alla stessa classe, più un altro di un’altra sezione. Si tratta del primo focolaio significativo in una scuola d’Italia, dopo il rientro a scuola di milioni di studenti. Come riporta l’Ansa, Mario Balzanelli, presidente nazionale della Sis 118, ha dichiarato: “È un segnale di allarme importante, da interpretare a livello nazionale come un evento sentinella: ossia di particolare gravità e potenzialmente evitabile”.

18 studenti positivi in una classe, la situazione

Si tratta dell’istituto superiore Principessa Maria Pia, i cui due edifici, la sede centrale e la succursale, erano già stati chiusi sabato dopo la positività accertata del primo studente, originario di Carosino. La scuola resterà chiusa fino al 17 ottobre su ordinanza del sindaco Rinaldo Melucci.

Dopo il primo caso l’Asl aveva disposto altri tamponi tra gli studenti e il personale: dai nuovi accertamenti è emerso che risultano contagiati altri studenti. Mentre non risultano contagiati docenti, funzionari o collaboratori scolastici. Tutte le famiglie degli studenti contagiati sono state messe in quarantena.

18 studenti positivi in una classe, l’allarme di Balzanelli

Balzanelli ha evidenziato che una delle porte d’ingresso del coronavirus sono gli occhi che, al contrario di naso e bocca, non possono essere protetti da dispositivi come le mascherine. Forte è la presa di posizione del 118 che ha intimato il governo “ad attuare misure preventive specifiche a scuola”.

Balzanelli ha chiosato: “Non accettiamo, sulla base di quanto accaduto a Taranto, che la scuola italiana diventi lo scenario perfetto perché si sviluppi attraverso i nostri ragazzi l’immunità di gregge”.

18 studenti positivi in una classe, Labriola avverte il governo

“Quel che sta accadendo a Taranto, ma non solo, deve essere un campanello d’allarme per il Governo che non può nascondersi dietro il comitato tecnico scientifico. In una sola classe di un istituto superiore della città pugliese si contano 18 contagiati da Covid-19. Questo episodio deve spingere l’esecutivo ad intervenire immediatamente”. Lo afferma in una nota Vincenza Labriola, deputata tarantina di Forza Italia.

“Il Coronavirus – aggiunge – entra nel corpo attraverso occhi, naso e bocca. Quella più importante è costituita dagli occhi perché le microdroplets emesse dai soggetti positivi, si legano ai recettori specifici presenti nell’occhio e con la continua, fisiologica produzione di lacrime entrano nel naso, e arrivano in gola e nelle vie aeree. Perché gli appalti si sono fatti solo per le mascherine e non si è neppure pensato all’utilizzo delle visiere in grado di proteggere gli occhi? Il ministro Speranza intervenga prima che sia troppo tardi”.

VIRGILIO NOTIZIE | 07-10-2020 12:51

Dpcm, quando indossare la mascherina e quando no. Le nuove regole Fonte foto: ANSA
Dpcm, quando indossare la mascherina e quando no. Le nuove regole
,,,,,,,