,,

Coronavirus, Wuhan come Lombardia: torna l'ipotesi meteo-pandemia

Emergono similitudini tra le temperature registrate negli ultimi mesi a Milano e Wuhan

Una stagione invernale 2020 molto simile è stata riscontrata nelle due zone più colpite dal coronavirus nel mondo: Wuhan e la Lombardia. Nella regione dello Hubei, in Cina Centrale, il virus è scoppiato per la prima volta a dicembre e si è ampiamente diffuso tra gennaio e febbraio 2020, in circostanze molto simili a quelle delle province del Nord Italia. La pandemia infatti, proprio tra febbraio e marzo è stata devastante soprattutto a Milano, Brescia e Bergamo.

Le temperature, in Cina come in Lombardia, negli stessi mesi erano comprese tra i 4 e gli 11 gradi centigradi.

Lo studio che traccia la correlazione tra le condizioni meteo e la diffusione del virus, come riporta Ansa, è del professor Nicola Scafetta del Dipartimento di Scienze della Terra, dell’Ambiente e delle Risorse dell’Università Federico II di Napoli.

Per andare a caccia delle similitudini tra la regione cinese e quella del Nord Italia sono state prodotte specifiche cartine del mondo isotermiche, allo scopo di localizzare, mese per mese, le regioni del mondo con variazioni di temperatura simili tra loro.

Così si è scoperto che da gennaio a marzo, la zona isotermica che va principalmente dalla Cina Centrale verso l’Iran, la Turchia, il bacino mediterraneo occidentale (Italia, Spagna e Francia), fino agli Stati Uniti d’America, coincide con le regioni geografiche più colpite dalla pandemia nello stesso arco di tempo.

Secondo le previsioni, quando da noi in estate il clima diventerà caldo la pandemia probabilmente peggiorerà nelle zone settentrionali (Regno Unito, Germania, Europa Orientale, Russia e Nord America), mentre migliorerà radicalmente nelle zone meridionali (Italia e Spagna).

Tuttavia, in autunno, il coronavirus potrebbe tornare nuovamente a colpire le stesse zone. Le uniche a scamparla potrebbero essere la Zona Tropicale e l’intero Emisfero Meridionale, a causa del clima sufficientemente caldo durante l’intero anno.

Questo spiegherebbe perché l’Italia Meridionale, un po’ più calda di quella Settentrionale, è stata meno colpita dal virus.

VirgilioNotizie | 18-04-2020 15:17

Coronavirus, nelle spiagge via ai preparativi per l'estate Fonte foto: Ansa
Coronavirus, nelle spiagge via ai preparativi per l'estate
,,,,,,,