,,

Coronavirus, vademecum cani e gatti. Novità da Cina e Hong Kong

L'Istituto superiore della Sanità si è soffermato sul rischio contagio dei nostri amici a 4 zampe. Intanto in Oriente...

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Cani e gatti sono i nostri migliori amici animali. A volte li consideriamo veri e propri membri della famiglia: figli o fratelli e sorelle. In queste ore sono in molti a postare foto dei propri animali di compagnia con tanto di mascherine. Un po’ per ironia, un po’ per sdrammatizzare. Ma qualcuno si chiede anche se i nostri amici a quattro zampe possano contrarre o meno il coronavirus. Intanto dall’Oriente arrivano due notizie che fanno pensare.

Gli animali domestici non sono una fonte di contagio del coronavirus: come riporta il TgCom24, lo ha ribadito l’Istituto superiore di sanità nel mini-vademecum contro il panico da coronavirus che si sofferma soprattutto sull’igiene delle mani, anche senza necessariamente l’oramai introvabile gel igienizzante e sull’eccessiva paura che porta tanta gente a svuotare i supermercati.

Sul fronte animali, l’ISS  sottolinea che “non bisogna avere paura di essere contagiati dagli animali da compagnia”: sebbene si possa ipotizzare che il Sars -CoV-2 sia originato da un serbatoio animale, il contagio della malattia da coronavirus (Covid-19) è infatti interumano (da persona a persona). E` comunque una buona regola igienica, per proteggersi da altri patogeni più comuni, lavarsi le mani con acqua e sapone dopo avere accudito gli animali.

Eppure dall’Oriente in queste ore arrivano notizie che andrebbero, in parte, nella direzione opposta. Un cucciolo di cane di un uomo, che ha contratto il coronavirus a Hong Kong, riporta l’Adnkronos, è stato messo in quarantena dopo che il test effettuato sull’animale è risultato ”lievemente positivo”. Lo hanno reso noto le autorità di Hong Kong, annunciando che verranno effettuati ulteriori esami sull’animale per verificare se effettivamente ha contratto il virus o se si tratta di una ”contaminazione ambientale della bocca e del naso del cane”.

Ed è notizia di queste ore la decisione presa in Cina, sempre in piena emergenza di coronavirus. Le carni di cane e gatto saranno al momento esclusi dalla dieta alimentare cinese. La proposta arriva dalla città di Shenzen che nei giorni scorsi, per gli stessi motivi, aveva vietato il consumo di animali selvatici, come pipistrelli e serpenti, da cui si pensa sia partito il ceppo del virus Covid19.

Coronavirus in Italy Fonte foto: Ansa

Hai bisogno di etichette personalizzate?

,,,,,,,,