,,

Coronavirus, Renzi contro diretta di Conte: non è Grande Fratello

Il leader di Italia Viva attacca il premier per la sua scelta di andare in diretta per annunciare un nuovo decreto, i social si schierano

Il messaggio alla nazione di Giuseppe Conte, nuovamente in diretta sui social e a reti unificate, ha destato stavolta più di qualche perplessità. Al di là della vicinanza al popolo italiano e dell’annuncio di nuove restrizioni è la modalità che ha fatto gridare alla polemica. Tra questi Matteo Renzi non si è tirato indietro dal polemizzare con il premier, sulla carta sostenuto dal suo stesso partito Italia Viva.

L’attacco di Renzi. Con un tweet al veleno il leader di IV ha criticato aspramente Conte: “Ci aspettano ancora giorni difficili. Noi rispettiamo le regole del Governo sulla quarantena. Ma il Governo rispetti le regole della democrazia. Si riunisca il Parlamento. E si facciano conferenze stampa, non show su Facebook: questa è una pandemia, non il Grande Fratello”.

Al di là del vistoso ritardo dell’inizio della diretta, annunciata alle 22:45 e partita un’ora dopo circa, la diatriba è aperta perché, al di là delle critiche rivolte da Renzi, il sentimento diffuso è che stavolta il messaggio di Conte sia sembrato un po’ forzato, specie per una diretta ad ampio raggio di sabato sera. Quasi più una routine che una vera e propria necessità visto che il premier non ha specificato i punti di intervento delle nuove restrizioni.

La diaspora sul giudizio al messaggio di Conte e alla reazione di Renzi ha investito i social che si sono schierati. Sono in molti a trovare strano il commenti del leader di Italia Viva: “Renzi contro la diretta Facebook di #Conte, quando lui faceva lo stesso e senza emergenza sanitaria”; “Mai stato un grande fan di Conte, ma mi chiedo dove fossero tutti questi colleghi schiene dritte negli ultimi tre o quattro anni, quando le aperture di politica si facevano con i post di Grillo, la enews di Renzi, le chattine di Casalino e l’ultimo rutto di Salvini su Twitter”.

Ma la scelta di Conte stavolta non è stata condivisa da tutti: “Conte umilia i giornalisti con una DIRETTA FACEBOOK,anziché indire una conferenza stampa, in un momento in cui le libertà costituzionali sono compresse”; “Vi sembra possibile che la Rai, la tv di Stato, deve connettersi ad una pagina Facebook, un’azienda privata americana? Perche il Tg1 deve mandare in onda la schermata di una pagina privata? Perchè il premier non può tenere una conferenza stampa in diretta come sempre, come tutti?”.
.

VirgilioNotizie | 22-03-2020 11:45

renzi-conte Fonte foto: Ansa
,,,,,,,