,,

Focolaio coronavirus Roma, diagnosi sbagliata: l'ipotesi

Il fascicolo appena aperto in Procura, al momento, è senza ipotesi di reato e indagati

A monte della nascita del nuovo focolaio all’ospedale San Raffaele Pisana di Roma ci sarebbe una diagnosi sbagliata. Un paziente positivo al coronavirus non sarebbe stato sottoposto a tutti gli esami, facendo quindi dilagare il contagio: il bilancio attuale è di 111 infetti e 5 morti. Lo scrive il Messaggero.

Le indagini sono coordinate dalla Procura di Roma. Ieri i carabinieri del Nas hanno ispezionato per oltre quattro ore la clinica da 298 posti letto alla periferia Ovest della città, nota nel panorama della riabilitazione neuromotoria privata.

Il pm, Nunzia D’Elia, ha ordinato ai militari del Nucleo Antisofisticazione e Sanità, guidati dal Maurizio Santori, di perlustrare i quattro piani dell’istituto, chiedendo conto delle procedure interne legate all’emergenza Covid e scandagliando cartelle, rapporti, elenchi su pazienti, medici, infermieri e altri dipendenti della struttura.

Gli investigatori sono sempre più certi che a introdurre il coronavirus nella struttura sia stato un paziente. Inizialmente si pensava che ad avercelo portato fossero due dipendenti (un fisioterapista e un’impiegata amministrativa).

Nell’ultima informativa dei carabinieri sono annotati i nomi di 3 pazienti assistiti nei reparti di riabilitazione cardiologica e riabilitazione respiratoria.

La scoperta della positività al Covid-19 risale al 2 giugno, a quel punto l’istituto si è immediatamente attivato, contattando la Asl.

Ma il sospetto di chi indaga è che il contagio possa risalire a diverse settimane prima e che sia rimasto sottotraccia.

Il Servizio sanitario regionale sta richiamando tutti i pazienti dimessi dal 1° maggio.

L’inchiesta adesso si sta concentrando sulle possibili falle nelle diagnosi dei ricoverati, prima o dopo l’accettazione al San Raffaele.

L’obiettivo è capire se gli ospedali da cui i pazienti provenivano abbiano realizzato tutti gli esami necessari e se lo stesso abbia fatto la clinica privata di via della Pisana.

Secondo fonti investigative, alcuni ricoverati avrebbero presentato patologie compatibili con una sindrome respiratoria fin dall’inizio.

Il fascicolo appena aperto in Procura è senza ipotesi di reato e indagati, al momento.

VirgilioNotizie | 16-06-2020 12:04

Focolaio al San Raffaele di Roma, errore nella diagnosi la causa Fonte foto: Ansa
,,,,,,,