,,

Carabiniere ucciso: le mosse delle famiglie dei due americani

Sono arrivati in Italia i padri dei due cittadini statunitensi accusati dell'omicidio di Mario Cerciello Rega

I padri dei due presunti killer di Mario Cerciello Rega, il carabiniere ucciso a coltellate a Roma, sono arrivati in Italia. Christian Gabriel Natale Hijorth, protagonista della foto choc in cui viene ritratto bendato in caserma, è stato già visitato dal genitore, Fabrizio Natale, nel carcere di Regina Coeli. Dopo l’incontro con il figlio l’uomo ha dichiarato: “Non si dà pace, ma è innocente”.

Secondo quanto riportato da TgCom, il colloquio sarebbe stato molto duro per entrambi. “Non si dà pace per quello che è successo. Ma siamo tutti convinti della sua innocenza” ha continuato l’uomo. “Se ci sono responsabilità saranno accertate dai pm di Roma” ha poi sottolineato riguardo l’immagine del figlio, riportata da molte testate internazionali.

Gabriel Christian Natale Hjort per il padre “non sapeva nulla del coltello” portato in Italia dall’amico Finnegan Lee Elder. Il padre di quest’ultimo, Ethan Elder, sbarcato ieri all’aeroporto di Fiumicino, ha annunciato alla stampa un possibile cambio di rotta della strategia difensiva che sarebbe stata suggerita dal consolato americano, a cominciare dalla sostituzione degli avvocati. Renato Borzone, uno dei legali di Finnegan Lee Elder, nella serata di ieri ha invece dichiarato alla stampa che la ricostruzione della vicenda da parte delle autorità non corrisponderebbe a quanto accaduto realmente.

VIRGILIO NOTIZIE | 01-08-2019 09:29

Carabiniere ucciso in 4 minuti, nei filmati le tappe del delitto Fonte foto: ANSA
Carabiniere ucciso in 4 minuti, nei filmati le tappe del delitto
,,,,,,,