,,

Caldo anomalo, torna l'insetto più pericoloso per cani e bambini

Si tratta delle processionarie, l’allarme è stato lanciato da Earth

Le temperature sopra la media di queste ultime settimane non sono un bel segnale. L’eccessivo caldo fuori stagione sta portando diversi problemi compreso quello dell’arrivo anticipato delle processionarie, un lepidottero pericoloso sia per l’uomo che per i cani. I peli di questo insetto, infatti, a contatto con la pelle o inalati possono provocare orticaria e difficoltà respiratorie oltre ad una serie di alti problemi soprattutto per i nostri amici a quattro zampe.

L’allarme è stato lanciato da Earth, Associazione Nazionale di Protezione Ambientale riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente, che attraverso il suo profilo Facebook ha informato i cittadini con questo post: «A causa dell’anomalo innalzamento delle temperature in questa stagione invernale, il Lazio comincia a fare anticipatamente i conti con il problema dell’arrivo della processionaria. A segnalarne la presenza allertando i proprietari di animali sono stati alcuni cittadini di Roma e del comune di Ladispoli che hanno avvistato il lepidottero all’interno di vari parchi. La processionaria è un insetto di tipo infestante molto aggressivo che prolifica sugli alberi e che può portare alla loro completa defogliazione; Inoltre il loro corpo è ricoperto di peli urticanti che disperdendosi nel terreno creano un forte rischio per tutti i cani che mangiando o annusando l’erba potrebbero accidentalmente ingerirli ed essi possono provocare in loro gravi reazione allergiche in quanto il pelo della processionaria se entra in contatto con la lingua del cane ne causa la completa distruzione del tessuto cellulare che nei casi più gravi ne provoca la successiva necrosi e il distaccamento di porzioni di lingua. Earth a nome della sua presidente nazionale Valentina Coppola, ricorda che la processionaria non è pericolosa solo per gli animali ma anche per le persone; sollecita perciò il comune ad intervenire con interventi di bonifica per evitarne la prolificazione ed invita tutti i cittadini che dovessero notarne la presenza nei parchi o nelle aree verdi a segnalarla immediatamente al comune di residenza».

Il post in questione è stato commentato da diversi utenti. C’è chi è intervenuto per dare consigli: «Bisogna iniziare a chiamare il comune per avvisarli di fare i controlli», « Si è scoperto questo fenomeno a Roma ma potrebbe arrivare anche in  altre zone dove ci sono parchi, giardini e prati. Zone verdi con alberi», «Stiamo attenti».

E chi invece ne ha approfittato per attaccare il Comune: «Dovrebbe occuparsene il Comune con un’opera di bonifica almeno nei parchi pubblici. Non aggiungo altro perché non è la sede opportuna. Spero solo che la gente al prossimo voto mandi a casa tutti questi incapaci». «Il Comune se ne frega assolutamente. Villa Lazzaroni è stracolma di processionarie da una settimana! E nei dintorni c’è la scuola materna, elementare, municipio, area cani, parco bimbi».

VirgilioNotizie | 20-02-2020 12:51

Processionarie Fonte foto: Twitter
,,,,,,,