,,

Bambino muore dopo bagno nel lago: ameba gli mangia il cervello

Il cervello di un 13enne è stato aggredito da una ameba che vive nei laghi della Florida: i genitori sono stati costretti a staccare la spina

Meningoiencefalite amebica primaria: di fatto, una ameba nel cervello in grado di mangiare la materia cerebrale. Questa la causa della morte di un bambino di 13 anni statunitense, che lo scorso agosto si era tuffato in un lago, mentre faceva campeggio con alcuni amici in Florida. Ed è proprio in quelle acque che si trovava la Naegleria Fowleri, parassita raro: sarebbe entrato dal naso della vittima, secondo quanto raccontato dal Sun.

Ameba gli mangia il cervello: i sintomi causati dal parassita

La vittima, dopo il bagno, aveva iniziato a manifestare sintomi influenzali: mal di testa, nausea e vomito. Gli stessi medici non hanno immediatamente capito la causa del malessere.

Il perdurare dei sintomi ha spinto i genitori a chiedere un ulteriore approfondimento all’ospedale di Gainsville. Qui il terribile referto: meningoiencefalite amebica primaria, per cui ad oggi non esiste cura.

Il bambino è rimasto attaccato al respiratore per giorni, fino alla sofferta decisione da parte dei genitori: staccare la spina e porre fine alla sofferenza.

I genitori hanno deciso di rendere pubblica la causa del decesso per evitare che altre persone muoiano per la stessa ragione.

“Anche una sola immersione può essere fatale“, ha dichiarato il padre ancora affranto. L’ameba mangia cervello vive nei laghi in un periodo dell’anno compreso fra luglio e settembre.

VIRGILIO NOTIZIE | 14-09-2020 15:13

bambino-muore-bagno-lago-ameba-mangia-cervello Fonte foto: Ansa
,,,,,,,