,,

Addio ad Angelo Licheri, è morto l'eroe che tentò di salvare Alfredino

È scomparso Angelo Licheri, il volontario che tentò di salvare il piccolo Alfredo Rampi caduto nel pozzo 40 anni fa

Novità nel caso di Alfredino Rampi, il bambino di 6 anni caduto in un pozzo artesiano nelle campagne di Vermicino alle porte di Roma a giugno del 1981. L’eroe che tentò di soccorrere il ragazzo calandosi nel pozzo, Angelo Licheri, è morto oggi lunedì 18 ottobre 2021. Ne dà notizia l’Ansa.

Chi era Angelo Licheri, le sue condizioni di salute

Licheri era ricoverato in una clinica a Nettuno, vicino a Roma. Licheri si trovava ospite nella casa di riposo della provincia di Roma da otto anni ed era costretto sulla sedia a rotelle.

Le sue condizioni di salute si sono aggravate improvvisamente fino a condurlo al decesso, che è sopraggiunto all’età di 77 anni. I funerali di Angelo saranno celebrati a partire dalle ore 15 nella parrocchia San Apostolo di Tre Cancelli a Nettuno.

Il ruolo di Angelo Licheri nei fatti di Vermicino

All’epoca della tragica caduta di Alfredino nel pozzo, Angelo Licheri era un volontario e si recò sul posto dopo avere appreso della tragedia tramite la tv, che all’epoca trasmise tutti i soccorsi in un’interminabile diretta.

L’uomo, particolarmente magro e adatto alla discesa, si fece calare a testa in giù la notte tra venerdì 12 e sabato 13 giugno 1981: Alfredino era precipitato la sera del 10 giugno. Licheri fu l’unico che riuscì anche a parlare con il bambino e restò all’interno del pozzo per ben 45 minuti fino a quando divenne impossibile resistere a testa in giù.

A nulla, purtroppo, valsero gli sforzi di Licheri e degli altri soccorritori, numerosissimi, perché per via della mancanza di coordinazione tra i soccorritori, il piccolo cadde ancora più giù e morì all’interno del pozzo.

VirgilioNotizie | 18-10-2021 12:18

Addio ad Angelo Licheri, è morto l'eroe che tentò di salvare Alfredino Fonte foto: ANSA
,,,,,,,