,,

Afroamericano ucciso in Usa in metropolitana: a New York un marine afferra un senzatetto e lo soffoca

Senzatetto ucciso nella metro di New York: il 30enne Jordan Neely è stato stretto in una morsa mortale da un marine 24enne che voleva farlo calmare

Pubblicato il:

Un nuovo video choc scuote gli Stati Uniti: nella metropolitana di New York un senzatetto di colore è stato agguantato alla gola da un giovane marine finché non è morto per soffocamento.

Senzatetto afroamericano ucciso a New York

Si chiamava Jordan Neely e aveva 30 anni. Era un senzatetto e occasionalmente frequentava le stazioni della metro della Grande Mela per trovare riparo e per racimolare qualche spicciolo mettendo in scena l’imitazione di Michael Jackson.

Jordan Neely ha trovato la morte lunedì 1 maggio venendo strangolato con una presa al collo da un marine di 24 anni.

Jordan Neely strangolato da un marine

Secondo la ricostruzione Neely avrebbe avuto un crollo nervoso e avrebbe iniziato a inveire contro i passeggeri in una fermata di Manhattan dicendo di non avere cibo, di avere sete, di essere stanco e di infischiarsene di finire in carcere.

Poi l’uomo si è tolto la giacca e l’ha gettata a terra. A questo punto un giovane che i media americani hanno identificato come un veterano dei marines di pelle bianca ha affrontato Neely, l’ha atterrato e l’ha agguantato al collo standogli alle spalle e tenendolo stretto per circa 15 minuti.

Neely è così morto soffocato. Il treno è stato fermato alla stazione di Broadway-Lafayette Street/Bleeker Street e alcuni paramedici hanno tentato invano di rianimare la vittima.

Il video choc, di circa tre minuti e mezzo, è stato girato dal giornalista freelance Juan Alberto Vazquez.

Alcuni newyorkesi hanno scritto messaggi di cordoglio ricordando le performance della vittima. Qualcuno sostiene che Jordan Neely non fosse padrone di sé stesso perché afflitto da problemi di salute mentale.

Il ‘New York Post’ scrive che il giovane che ha stretto Jordan Neely nella morsa mortale è stato preso in custodia dalla polizia e successivamente rilasciato senza accuse.

Secondo il quotidiano newyorkese Neely avrebbe avuto alle spalle numerosi arresti tra cui aggressione e percosse.

Nuove polemiche per la violenza contro gli afroamericani

Questa volta la polizia americana non finisce nel mirino. Tuttavia il fatto che l’altro protagonista della vicenda sia un rappresentante dello Stato (un marine), che sia di pelle bianca e il fatto che Jordan Neely sia morto soffocato come George Floyd ha riacceso le polemiche della comunità afroamericana.

Recentemente a Memphis l’afroamericano Tyre Nichols è stato ucciso dalla polizia e in California gli agenti hanno ucciso un nero in sedia a rotelle.

Ambulanza New York Fonte foto: 123RF

Energia: aiuti di Stato per le aziende

,,,,,,,,