,,

Addio a Pierluigi Frosio, ex calciatore capitano del Perugia dei miracoli che arrivò secondo in Serie A

Di ruolo libero difensivo, viene ricordato per essere stato una delle colonne della squadra biancorossa che giocò anche la Coppa Uefa

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Lutto nel mondo del calcio, è morto nella notte a 73 anni Pierluigi Frosio, ex capitano del Perugia dei miracoli. Una volta terminata la carriera da calciatore (in cui aveva ricoperto il ruolo del libero moderno, innovativo per i tempi di allora) aveva intrapreso quella di allenatore, sedendo sulla panchina di Atalanta, Modena, Novara, Monza e – tra le altre – anche dello stesso Perugia in due diverse occasioni.

Pierluigi Frosio, tanti successi nella sua lunga carriera da calciatore

Dopo una prima parte della carriera trascorsa nelle serie minori, nell’estate 1972 passa al Cesena in Serie B, partecipando durante la prima stagione fra i bianconeri alla storica prima promozione in massima serie della squadra romagnola. Nell’anno successivo esordisce in Serie A il 23 dicembre 1973, in occasione del successo interno del Cesena sulla Sampdoria e totalizzato complessivamente 5 presenze in massima serie.

Fonte foto: Ansa

Pierluigi Frosio, eroe indimenticato con la maglia biancorossa del Perugia

A fine stagione torna tra i cadetti per indossare la maglia del Perugia. Resta in Umbria per dieci stagioni, guidando i biancorossi come capitano nel periodo migliore della loro storia, con la vittoria del campionato cadetto 1974-1975, il secondo posto in Serie A nella stagione 1978-1979 – chiuso, per la prima volta nella storia del torneo a girone unico, senza sconfitte – e la partecipazione alla Coppa Uefa 1979-1980.

La fede per la squadra umbra

Nel frattempo diverse squadre di vertice del nostro campionato lo corteggiano, ma Frosio non ha intenzione di lasciare Perugia, decidendo così di rimanere coi grifoni per le successive tre stagioni in Serie B dopo la retrocessione dell’annata 1980-1981. Con il Perugia in totale ha registrato 323 presenze, divenendo il secondo giocatore per numero di partite nella storia della squadra (alle spalle di Dante Fortini) nonché, limitatamente alla massima serie, il più presente in assoluto con 170 match disputati.

Pierluigi Frosio, il cordoglio della famiglia

La notizia della sua morte si è diffusa nella mattinata di oggi. A stretto giro è arrivato il cordoglio delle società di calcio di cui è stato protagonista, così come quello della famiglia. “Sei stato e sarai sempre il mio eroe. Ciao papà”: questo il ricordo del figlio Alex, diffuso tramite un messaggio postato su Twitter.

pierluigi-frosio-perugia-calcio Fonte foto: Ansa

Hai bisogno di etichette personalizzate?

,,,,,,,,