,,

Volodymyr Zelensky visita a sorpresa le truppe: il presidente dell'Ucraina incontra i soldati a Robotyne

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha visitato il villaggio nella regione di Zaporizhzhia, sul fronte meridionale della guerra contro la Russia

Pubblicato il: - Ultimo aggiornamento:

Il presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelensky ha organizzato una visita a sorpresa al villaggio Robotyne, nella regione di Zaporizhzhia sul fronte meridionale, una delle zone più calde nella guerra tra Kiev e la Russia. “È un onore essere qui. Sostenere i combattenti e premiarli”, ha scritto il capo di Stato in un post sui social.

Volodymyr Zelensky in visita al villaggio Robotyne

“Ho incontrato i militari e le forze dell’ordine per discutere della sicurezza nella regione di Zaporizhzhia“, ha fatto sapere Zelensky attraverso un post su X.

“Abbiamo parlato della situazione sul campo di battaglia, la difesa di Avdiivka, Robotyne e altre aree della linea del fronte, di fortificazioni, infrastrutture chiave e la protezione dell’industria della difesa”, ha poi aggiunto.

Il presidente ha incontrato i soldati presenti sul posto. “Regione di Zaporizhzhia. Robotyne. Dove si trova la 65esima brigata meccanizzata, Ho parlato con i difensori, li ho ringraziati e ho consegnato onorificenze. È un onore essere qui”, ha scritto.

“Hanno la missione difficile e cruciale di respingere il nemico e difendere l’Ucraina. Siamo orgogliosi dei nostri guerrieri e grati nei loro confronti!”. Allegate, foto e video dei suoi incontri al fronte.

Il presidente dell’Ucraina al Tg1

“La guerra può arrivare da voi perché abbiamo a che fare con Putin. E quando arriverà nessuno sarà pronto, gli eserciti europei non sono pronti, sarà uno choc, dov’è la garanzia che la Nato reagirà prontamente? chi ne parla? nessuno”, ha dichiarato Zelensky nell’intervista del direttore del Tg1 Gian Marco Chiocci, andata in onda nella serata di domenica 4 febbraio.

Le parole di avvertimento arrivano nel giorno successivo al bombardamento ucraino su una panetteria a Lisichansk, nella regione separatista filorussa di Lugansk, nell’Ucraina orientale.

Almeno 28 persone sarebbero morte a seguito dell’attacco missilistico, come comunicato all’agenzia di stampa Tass dal ministero russo delle Emergenze. “Gli operatori del ministero russo delle Emergenze hanno tratto in salvo 10 persone. Sfortunatamente, 28 persone, incluso un bambino, sono morte”, si legge in un comunicato.

La visita di Vladimir Putin in Turchia

Nel frattempo, il ministro degli Esteri della Turchia, Hakan Fidan, ha confermato l’imminente visita del presidente russo Vladimir Putin, senza però specificare una data.

“La visita di Putin è prevista. Sarebbe dovuta avvenire prima. Questa visita ci darà l’opportunità di affrontare molte questioni”, ha dichiarato il ministro alla televisione pubblica Trt Haber.

I media hanno ipotizzato la data del 12 febbraio, ma la presidenza turca, interrogata più volte dall’Afp, ha rifiutato di confermare o specificare quando il presidente Recep Tayyip Erdogan intenda ricevere il suo omologo russo.

La Turchia, che sarà il primo paese membro della Nato in cui Putin si recherà dall’inizio della guerra in Ucraina nel febbraio 2022, ha approvato il mese scorso, dopo venti mesi di suspense, l’ingresso della Svezia nell’Alleanza Atlantica.

volodymyr-zelensky-presidente-ucraina-visita-robotyne-russia Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,