,,

Sessismo al Teatro di Roma, minacce e volgarità contro le lavoratrici: dopo l’inchiesta scatta l’audit

Accuse di sessismo e minacce per il Teatro di Roma. I dipendenti e i sindacati protestano per il clima di terrore sul posto di lavoro

Pubblicato il:

La lista delle accuse emerse in seguito all’inchiesta è lunga: minacce, mobbing, intimidazioni e volgarità sessiste nei confronti delle lavoratrici. Si apre così la parentesi sul sessismo al Teatro di Roma. Il presidente dello stesso, Francesco Siciliano, ha avviato un audit interno per far luce su quanto è stato denunciato dai sindacati. Anche l’assessore Miguel Gotor è intervenuto, ma per dichiarare che non è nei suoi compiti occuparsi della vicenda.

Accuse di sessismo al Teatro di Roma

Secondo le testimonianze dei dipendenti del Teatro di Roma, il clima a lavoro è piuttosto difficile. A causare questa spiacevole situazione sarebbero gli appartenenti al Libersind, un sindacato autonomo di destra che si occupa del comparto “palcoscenico”.

La tensione accusata sembra nascondere diversi reati,  di cui sono pubblicamente accusati, ovvero minacce, mobbing nei confronti di colleghi e artisti del teatro, ricatti e prepotenze. Il clima (non troppo distante da quanto emerso all’Accademia militare di Modena), come descritto da Barbara Cosimi, segretaria regionale dell’Slc Cgil, è di “vero e proprio terrore, dove si arriva anche alle minacce e agli insulti”. Tra questi anche volgarità sessiste rivolte alle lavoratrici.

Sessismo al teatro di RomaFonte foto: ANSA
 Accuse di sessismo e minacce da parte dei dipendenti del Teatro di Roma

Avviato audit interno

Il presidente del Teatro di Roma Francesco Siciliano ha confermato che è stato avviato un audit interno per far  luce su quanto è stato denunciato da lavoratori e sindacati. “Ho convocato per domani l’Organo di Vigilanza del Teatro di Roma per verificare e valutare la situazione all’interno della struttura, dopo gli articoli usciti sugli organi di informazione in questi giorni”.

Siciliano ha agito da figura manageriale, così come l’assessore alla Cultura di Roma, Miguel Gotot, si era auspicato. Da Natale Di Cola (Cgil) invece la richiesta è che “il Comune non si faccia sentire solo quando si parla di nomine”.

Il caso arriva al ministero della Cultura

Partito Democratico, Movimento 5 Stelle e Alleanza Verdi-Sinistra hanno informato che porteranno all’attenzione del ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano la vicenda del sessismo e del mobbing del Teatro di Roma.

Nella nota del M5S si parla dello strapotere di Libersind, che vede a suo capo un attenzionato per corruzione. Gli esponenti del M5S scrivono di “un asse volto a impadronirsi della gestione del Teatro di Roma” mentre i lavoratori e le lavoratrici soffrono un clima insopportabile.

TAG:

sessismo-al-teatro-di-roma Fonte foto: ANSA

Le forniture di caffè per la tua azienda

,,,,,,,,