,,

Sci, decisione controcorrente della Valle d'Aosta: l'annuncio

In Valle d'Aosta riaprono le piste da sci di fondo e potranno essere raggiunte anche da altri comuni della regione

Da domenica 6 dicembre la Valle d’Aosta è in zona arancione e ha deciso di riaprire le piste di sci di fondo consentendo di raggiungerle anche a chi si trova in altri comuni del territorio regionale. A dirlo, come riporta Ansa, è un’ordinanza firmata dal presidente della Regione Erik Lavevaz “ferme restando le misure previste dal Dpcm 3 dicembre 2020”.

Così, è consentito “lo svolgimento di attività sportiva all’aperto presso impianti, centri e circoli sportivi, comprese le piste di sci nordico” con il distanziamento di due metri e senza usare gli spogliatoi.

Sci e neve, la situazione nelle altre regioni

Intanto, con le abbondanti nevicate di queste ore sulle montagne del Trentino e dell’Alto Adige in tempi normali sarebbero arrivati numerosi turisti in vista del ponte dell’Immacolata. Con l’ultimo Dpcm, invece, le piste dovranno rimanere chiuse forzatamente fino al prossimo 7 gennaio.

Le stesse Dolomiti sono letteralmente ricoperte di neve fresca tanto che nell’area di Cortina d’Ampezzo il sindaco Gianpietro Ghedina ha annunciato in un post su Facebook la caduta di 70 centimetri di manto fresco nella notte. In generale sulla montagna continua a nevicare anche a quote basse intorno ai 700 metri.

VirgilioNotizie | 05-12-2020 19:12

Conte annuncia il nuovo Dpcm di dicembre. Tutte le misure Fonte foto: Ansa
Conte annuncia il nuovo Dpcm di dicembre. Tutte le misure
,,,,,,,