,,

Migranti, le nuove proposte di Salvini per fermare gli arrivi

Il ministro dell'Interno ha presieduto il comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica

Il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha riunito il Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica per cercare nuove soluzioni contro l’aumento dei flussi migratori. Dalla riunione sono emerse due novità: incremento dei controlli per ridurre le partenze dei migranti con l’utilizzo di radar, mezzi aerei e navali e presenza delle navi della Marina e della Guardia di Finanza per difendere i porti italiani.

L’intenzione di intensificare l’attività delle navi militari nel Mediterraneo era già stata anticipata dalla ministra della Difesa Elisabetta Trenta, ora l’idea, come riporta La Repubblica, sarebbe quella di schierare le navi della Marina e della Guardia di Finanza davanti ai porti in modo da poter eventualmente sbarrare l’accesso alle navi umanitarie con i migranti a bordo che proveranno a violare il divieto di ingresso in acque territoriali italiane, come hanno fatto Sea Watch 3 e Alex.

Per bloccare le partenze dai Paesi d’origine, invece, l’Italia invierà dieci motovedette da consegnare alla Guardia Costiera Libica entro l’estate, prenderà contatti con la Tunisia per aumentare i rimpatri e per ridurre le partenze e il ministro dell’Interno starebbe pensando ad altri emendamenti da inserire nel decreto sicurezza Bis per rendere più efficace il contrasto al traffico di esseri umani e per aumentare le pene per scafisti e trafficanti.

Intanto un emendamento del M5s al decreto sicurezza bis prevede di anticipare la confisca della nave al primo ingresso in acque italiane e non più in caso di reiterazione commessa con l’utilizzo della nave stessa. In caso di sequestro giudiziale l’emendamento prevede inoltre che “i natanti possano essere impiegati dagli organi di polizia, capitanerie di porto, per attività di polizia ovvero finalità di giustizia, di protezione civile o tutela ambientale”.

VIRGILIO NOTIZIE | 08-07-2019 22:11

Salvini Fonte foto: Ansa
,,,,,,,