,,

Miele made in Cina spaventa l'Italia, l'allarme degli apicoltori

Il prodotto cinese viene ottenuto artificialmente senza il ricorso alla fase di essiccazione da parte delle api. La denuncia degli agricoltori

Non solo la paura di una nuova pandemia dopo il Covid 19. Dalla Cina arriva un’altra minaccia, stavolta solo economica, ma che preoccupa il settore agricolo. Stiamo parlando di un particolare tipo di miele “artificiale” che, come denuncia Cia-Agricoltori Italiani viene ottenuto dai cinesi… senza le api!

Miele senza api“. Secondo gli esperti della Cia (Confederazione Agricoltori Italiani” quello del miele cinese è una produzione “artigianale” più rapida ed economica che accelera i processi di deumidificazione e maturazione che le api effettuano con tempi molto più dilatati.  Nell’Ue il miele prodotto dalle api deve essere essiccato e maturato nell’alveare senza l’aggiunta di sostanze estranee, mentre in Cina non c’è l’obbligo di rispettare questo processo.

Producendone di più si possono abbassare i prezzi: il miele cinese costa poco più di un euro al chilo contro i quasi 4 di quello italiano. Si tratta di un prodotto “creato a tavolino, con l’aggiunta di sciroppo di zucchero e con metodologie di produzione non conformi alle norme europee, dove l’uomo si sostituisce alle api nella realizzazione del processo di maturazione”.

Le pesanti ricadute della concorrenza del falso miele, denuncia la Cia, non riguardano solo la filiera ma tutta l’agricoltura italiana, che dipende al 70% dalle api nella loro funzione di impollinatori.

VIRGILIO NOTIZIE | 30-06-2020 12:00

Hungarian acacia honey yield expected to be smaller this year due to frosts Fonte foto: Ansa
,,,,,,,