,,

Evade dai domiciliari a Pozzuoli e chiede di essere trasferita in carcere: "Con mamma non andiamo d'accordo"

La vicenda riguarda una ragazza di 23 anni che ha spiegato ai carabinieri di non andare d'accordo con la madre, chiedendo il trasferimento in cella

Pubblicato il:

Evade dai domiciliari perché non vuole restare a casa con la madre. È successo a una ragazza di 23anni di Pozzuoli che era stata collocata agli arresti domiciliari in attesa del processo. La giovane, però è evasa presentandosi in caserma e chiedendo di essere trasferita in carcere. “Non andiamo proprio d’accordo, non ci posso stare“, ha detto la 23enne ai carabinieri a proposito del rapporto con sua madre.

La 23enne trovata in possesso di un chilo di droga

La vicenda inizia quando la 23enne viene arrestata dai carabinieri a Casamicciola, sull’isola di Ischia, dopo essere stata trovata in possesso di un chilo di hashish.

Come spiega l’agenzia di stampa ‘Ansa‘, la giovane era stata sottoposta ad alcuni controlli da parte dei carabinieri all’esito dei quali era stata trovata in possesso di 10 panetti di hashish nascosti all’interno di una borsa a tracolla.

Pozzuoli, provincia di NapoliFonte foto: Tuttocittà.it
Pozzuoli, in provincia di Napoli, dove la 23enne vive con la madre e il fratello

In attesa dell’udienza davanti al giudice, la ragazza sarebbe quindi stata trasferita a casa sua, a Pozzuoli. Lì i carabinieri avrebbero deciso di effettuare una perquisizione perché – riporta ‘Ansa‘ – oltre alla madre vive anche il fratello della 23enne, un 20enne già noto alle forze dell’ordine.

I carabinieri sequestrano una pistola: il fratello portato in carcere

Durante la perquisizione i carabinieri avrebbero ritrovato e sequestrato una pistola semiautomatica Beretta calibro 7,65.

Così, il giovane sarebbe stato portato in carcere. Ma la vicenda non si sarebbe chiusa lì, come credevano in un primo momento i carabinieri.

Sempre l’agenzia di stampa ‘Ansa‘, infatti, spiega che dopo non molto tempo la 23enne si sarebbe presentata in caserma con una richiesta piuttosto singolare.

“Con mamma non ci posso stare”

Stando alle informazioni diffuse, la ragazza aveva lasciato casa sua – dove avrebbe dovuto attendere il giorno dell’udienza – per chiedere aiuto ai carabinieri.

Io con mamma non ci posso proprio stare, non andiamo d’accordo”, avrebbe detto la 23enne ai carabinieri, consapevole di essere evasa. La richiesta era piuttosto singolare: la giovane, infatti, era lì per chiedere ai carabinieri di essere trasferita in cella vista l’incompatibilità con la madre.

I carabinieri, a quel punto, avrebbero informato della situazione l’autorità giudiziaria e deciso di mantenere la 23enne nelle proprie camere di sicurezza fino al processo.

evade-da-domiciliari-a-pozzuoli Fonte foto: istockphoto

Le forniture di caffè per la tua azienda

,,,,,,,,