,,

Guerra Ucraina-Russia, ultime news: "5 cadaveri in obitorio", soffiata sull'aereo russo precipitato a Belgorod

La guerra in Ucraina è al 702esimo giorno. In diretta tutti i principali aggiornamenti di venerdì 26 gennaio 2024

Pubblicato il: - Ultimo aggiornamento:

Giorno numero 702 della guerra tra Ucraina e Russia. Nella giornata di giovedì 25 gennaio, l’Il-76 russo precipitato nella regione di Belgorod è finito al centro di un’indagine per terrorismo da parte del Comitato investigativo della Federazione Russa. A bordo ci sarebbero stati oltre 60 prigionieri militari ucraini, sei membri dell’equipaggio e agenti della polizia militare, tutti deceduti nell’incidente.

Gli USA suggeriscono che Mosca stia cercando di spostare la responsabilità della guerra, mentre il presidente Putin visita l’exclave del Mar Baltico. I servizi segreti di Kiev rivendicano un nuovo attacco con droni su una raffineria di petrolio nella regione di Krasnodar, causando un incendio notturno.

Il racconto della giornata

  1. Secondo Bloomberg Putin pronto alla pace

    L’agenzia Bloomberg scrive che Putin avrebbe contattato gli Usa dichiarando di essere aperto a trattare sulla pace. Putin non sarebbe disposto a cedere i territori ucraini conquistati, ma accetterebbe l’ingresso di Kiev nella Nato. Sia gli Usa che la Russia smentiscono questi retroscena.

  2. La BBC individua profili TikTok usati per la propaganda

    La BBC ha individuato un network di profili TikTok utilizzati dai russi per fare propaganda contro l’Ucraina. La piattaforma ha reso noto di aver rimosso più di 12mila account.

  3. Usa: "Ungheria ratifichi l'ingresso della Svezia nella Nato"

    Gli Stati Uniti hanno chiesto all’Ungheria di “procedere rapidamente alla ratifica” dell’ingresso della Svezia nella Nato. Ne ha dato notizia il portavoce del Consiglio per la sicurezza nazionale americana, John Kirby. “Siamo molto ottimisti che la Svezia diventerà membro dell’Alleanza atlantica”, ha aggiunto.

  4. Di Maio: "Nessuna alternativa a Zelensky"

    “Nessuno si fida di Putin. Tutte le volte che abbiamo trovato un accordo Putin lo ha disatteso, prima ha invaso la Georgia, poi la Crimea ed infine l’Ucraina: al momento non c’è alternativa. La storia dimostra il contrario”. Queste le parole di Luigi Di Maio, Rappresentante speciale Ue per il Golfo.

  5. Speaker Camera Usa: “Non approveremo aiuti all’Ucraina”

    Lo speaker della Camera Usa, il repubblicano Mike Johnson, ha avvertito che il rinnovo degli aiuti militari americani all’Ucraina non passerà. Il Senato “sembra incapace di raggiungere alcun accordo”, ha scritto in una lettera ai parlamentari, aggiungendo che comunque alla Camera, dove i repubblicani hanno la maggioranza, la legge “non sarà mai approvata”

  6. Putin: “L’aereo è stato abbattuto da missili francesi o americani”

    Il presidente russo Vladimir Putin ha affermato oggi che i frammenti di missile trovati nel luogo dello schianto dell’aereo nella regione di Belgorod fanno pensare che l’Ilyushin-76 sia stato abbattuto da un sistema di difesa antiaerea di fabbricazione francese o statunitense azionato dall’Ucraina. “Ciò sarà chiarito entro un paio di giorni”, ha aggiunto Putin, citato dall’agenzia Ria Novosti. Il presidente ha affermato anche che l’aereo è stato colpito sebbene l’intelligence militare di Kiev sapesse che trasportava 65 prigionieri ucraini

  7. Fonti Ue: “Non si esclude la sospensione di Budapest dal Consiglio”

    La “frustrazione” tra gli Stati membri dell’Ue per la posizione intransigente di Budapest sulla revisione del bilancio comunitario, che comprende gli aiuti a Kiev ma anche i fondi per la migrazione e il sostegno alle imprese, “sta crescendo” e molti Paesi a questo punto avanzano l’ipotesi di attuare la procedura dell’articolo 7 dei trattati, che può prevedere la sospensione dei diritti di voto di uno Stato membro. Lo assicurano fonti qualificate europee. Le discussioni “continuano” in vista del Consiglio straordinario del 1° febbraio ma l’inflessibilità dell’Ungheria sta esasperando gli animi

  8. Meloni, ribadiremo sostegno a Kiev per pace giusta

    “L’Italia ha assunto questa responsabilità storica in un tempo particolarmente complesso. Il sistema internazionale basato sulla forza del diritto è stato messo in discussione dalla guerra di aggressione russa all’Ucraina e la violazione dei principi che tengono unita la comunità internazionale sta scatenando focolai di conflitto in diverse aree del mondo. Ribadiremo il nostro sostegno all’Ucraina e continueremo a lavorare per la fine della guerra fino ad arrivare a una pace giusta e duratura”. Lo dice la premier Giorgia Meloni in un video messaggio in cui presenta la presidenza italiana del G7. “Ci occuperemo anche del conflitto in Medio Oriente e delle altre crisi all’ordine del giorno”, aggiunge.

  9. Candidato russo contro la guerra, "raccolte 200 mila firme"

    Boris Nadezhdin, l’aspirante candidato alle presidenziali russe che si oppone alla guerra in Ucraina, ha detto a Nezavisimaya Gazeta di aver raccolto oltre 200 mila firme a sostegno della sua candidatura in territorio russo ma che non presenterà alla Commissione elettorale quelle raccolte all’estero.

  10. "Putin sonda il terreno con Usa su stop alla guerra in Ucraina"

    Secondo Bloomberg, Vladimir Putin starebbe sondando il terreno per capire se gli Stati Uniti siano pronti a impegnarsi in colloqui per porre fine alla guerra della Russia in Ucraina. Secondo due persone vicine al Cremlino, il presidente avrebbe lanciato segnali agli Usa attraverso canali indiretti per manifestare la sua disponibilità a discutere, potenzialmente anche sui futuri accordi di sicurezza per l’Ucraina. Tuttavia, i funzionari statunitensi sarebbero scettici.

  11. Kiev, solo 5 cadaveri dell'aereo russo caduto in obitorio

    L‘Ucraina afferma di avere informazioni secondo cui solo 5 cadaveri sono stati consegnati dal luogo dell’incidente dell’aereo russo caduto a Belgorod al vicino obitorio. Lo ha detto alla Cnn un funzionario dell’intelligence militare Ucraina, ripreso dall’Ansa, mettendo in dubbio l’affermazione di Mosca secondo cui 65 prigionieri di guerra ucraini sarebbero stati uccisi nell’incidente.

  12. Berlino scopre "rete di disinformazione russa in tedesco su X"

    Il ministero tedesco degli Esteri ha scoperto una campagna di disinformazione pro-Russia su X, il cui obiettivo è aumentare il risentimento contro il Governo di Olaf Scholz e minare il sostegno tedesco all’Ucraina. Lo riporta in esclusiva Spiegel.

  13. Ucraina: "Nessuna prova del numero prigionieri su aereo precipitato"

    Il commissario per i diritti umani Dmytro Lubinets ha dichiarato in un’intervista televisiva ucraina di non avere prove del numero di persone a bordo dell’Il-76 russo precipitato a Belgorod. Mosca sostiene che ci fossero 65 prigionieri ucraini, ma Lubinets ha affermato che finora non sono emerse evidenze in tal senso. Il commissario ha inoltre ribadito la richiesta di un’inchiesta internazionale sulla vicenda, come precedentemente chiesto dal presidente Zelensky. I russi sostengono che a bordo c’erano in totale 74 persone quando l’aereo è stato colpito da un missile ucraino.

,,,,,,,,