,,

Deruba il marito milionario affetto da Alzheimer dopo averlo costretto a interrompere le cure: denunciata

Una consulente finanziaria è stata accusata di aver sottratto con l'inganno all'anziano marito oltre due milioni di euro

Pubblicato il:

Prima ha imposto al marito anziano affetto dal morbo di Alzheimer di interrompere le terapie per la cura, in modo tale da renderlo meno lucido. Poi lo ha derubato a suon di bonifici sul proprio conto corrente. È questa la grave accusa nei confronti della moglie di un ricco commercialista romano classe 1935. Più giovane di lui di 30 anni, lo aveva sposato nel 2019. Ad accorgersi che c’era qualcosa che non andava sono stati i due figli dell’uomo, che hanno così presentato una denuncia.

L’ipotesi del matrimonio di interesse

A raccontare nei dettagli la vicenda è il quotidiano ‘la Repubblica’, che spiega che la vittima del presunto raggiro è uno dei più quotati commercialisti di Roma. Stando alla ricostruzione dei fatti, l’anziano professionista si è ritrovato poco tempo dopo le nozze con un conto corrente più povero.

La tesi dei figli dell’uomo è che la donna, dell’età di 57 anni e di professione consulente finanziaria, abbia messo in piedi un matrimonio esclusivamente di interesse. Costringendo poi il marito a interrompere i trattamenti contro la malattia, avrebbe approfittato della situazione di arrendevolezza per racimolare un tesoro per sé. Avrebbe portato via ben due milioni e mezzo di euro.

moglie deruba marito con alzheimerFonte foto: 123RF
I risultati di una risonanza magnetica per la diagnosi di malattie celebrali

La denuncia e le indagini

Dopo la denuncia, la Guardia di Finanza ha avviato le indagini trovando elementi a supporto delle accuse. Il pm ha così chiesto per la consulente finanziaria il processo per circonvenzione d’incapace e impiego di denaro di provenienza illecita.

I due si erano conosciuti nell’ambito di investimenti. Dopo un primo periodo di convivenza erano convolati a nozze. A finire sotto la lente d’ingrandimento, secondo quanto riportato da ‘la Repubblica’, è stata anche la data del matrimonio, che ha destato sospetti in quanto precedente di un giorno rispetto “all’inizio delle perizie per l’accertamento dell’infermità di mente del commercialista” e “per la nomina di un amministratore di sostegno”.

Dopo il fatidico “sì”, l’atteggiamento della donna sarebbe cambiato. Come raccontato dal quotidiano romano sulla base della ricostruzione del pm, avrebbe persino condotto in banca il marito “con atteggiamenti intimidatori anche verso il personale degli istituti di credito” con la pretesa di ottenere “il rilascio di carte di pagamento e credenziali di accesso ai conti e all’home banking”.

Mistero sui soldi sottratti

I soldi sono stati trasferiti su conti corrente riconducibili alla donna tramite bonifici. La procura è intervenuta dopo la segnalazione dei figli del commercialista, ma a quel punto il denaro sottratto era già sparito. Così è stato disposto il sequestro preventivo di un lussuoso appartamento di proprietà della coppia dal valore di un milione di euro.

Secondo quanto si apprende, nel mese di febbraio è prevista l’udienza di fronte al giudice, che sarà chiamato a valutare l’eventuale richiesta di rinvio a giudizio per la consulente finanziaria.

moglie-deruba-marito-alzheimer Fonte foto: 123RF
,,,,,,,,