,,

Covid, cosa succede dopo l'Epifania? Le nuove misure in arrivo

Coronavirus e restrizioni, gli scenari possibili dopo l'Epifania: in arrivo nuove strette e misure in tutta Italia

Cosa accadrà dopo il 6 gennaio? Il governo in queste ore sta vagliando la possibilità di intervenire con una nuova stretta che sembra inevitabile. Resta da capire come attuarla e di definire i dettagli. A tracciare gli scenari possibili del post Epifania è La Repubblica che spiega che in Italia la curva cresce e secondo i calcoli dei tecnici il trend proseguirà in tale direzione almeno per un’altra settimana. Altrimenti detto a breve si vedranno gli effetti di quei giorni pre-feste natalizie di zona gialla nazionale dove ci sono stati diversi assembramenti per la corsa ai regali e per godersi alcuni svaghi.

Nelle prossime ore i capidelegazione torneranno a confrontarsi e secondo quanto trapela si va verso una zona gialla “rafforzata” che potrebbe scattare già dal 7 gennaio. In quella data tutte le Regioni dovrebbero, secondo i parametri attuali, essere considerate ‘gialle’. Gli scenari possibili sono due per ora: rivedere i criteri relativi all’Rt, in modo tale da far finire in zona arancione o rossa regioni che ora non lo diventerebbero (vedi il caso del Veneto che per una serie di parametri incrociati, nonostante la situazione difficoltosa, è rimasto in zona gialla).

Il secondo scenario vorrebbe un nuovo giro di vite su scala nazionale, riproponendo una sorta di modello natalizio: zone rosse nei fine settimana in tutta Italia. E per gli altri giorni si starebbe cercando di capire come limitare di più la circolazione intercomunale e interregionale.

Attualmente la linea più ‘dura’ vede i ministri Roberto Speranza e Francesco Boccia – sostenuti dal capodelegazione del Pd Dario Franceschini e molte frange del M5s – pronti a intervenire con nuove misure, senza aspettare che si ‘esaurisca’ l’ultimo Dpcm, in scadenza per il 15 gennaio. Come fare in tale caso? Si potrebbe emanare un’ordinanza-ponte per quel che concerne il meccanismo dell’Rt riveduto. Tale ordinanza finirebbe poi in un successivo decreto.

Altra strada percorribile è quella di anticipare direttamente un nuovo dpcm che vedrebbe la luce entro il 7 gennaio. Nel frattempo si continua a lavorare a un’idea che, come sopradetto, corregga al ribasso le soglie dell’Rt. Ma a che livello di Rt inizierebbero a scattare le strette anti Covid? Oggi la zona arancione parte da 1,25, quella rossa da 1,5: potrebbero diventare rispettivamente 1 e 1,25.

Se passasse una simile linea da dopo il 6 gennaio in zona arancione si ritroverebbero immediatamente Calabria, Liguria e Veneto, con probabile entrata in zona rossa nella settimana successiva. Anche Basilicata, Lombardia e Puglia, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Marche sarebbero a rischio zona arancione.

VirgilioNotizie | 03-01-2021 07:51

Covid, cosa succede il 7 gennaio? Tornano le zone: gli scenari Fonte foto: ANSA
Covid, cosa succede il 7 gennaio? Tornano le zone: gli scenari
,,,,,,,