,,

Coronavirus, il tour dei due cinesi contagiati: il loro racconto

Marito e moglie sono arrivati in Italia il 23 gennaio con un volo atterrato a Milano Malpensa

Sale l’allerta per i primi due casi accertati di coronavirus in Italia. I due cinesi originari della provincia di Wuhan sono ora ricoverati all’ospedale Spallanzani di Roma.

I due turisti cinesi ricoverati in isolamento allo Spallanzani hanno riferito, secondo riporta Adnkronos, di essere sempre rimasti in albergo una volta arrivati a Roma. La coppia ha detto di non aver girato per la città e di non aver preso mezzi pubblici: “Ci siamo ammalati subito e abbiamo sempre mangiato in camera”.

I due casi accertati: primi sintomi

“Ci ha contattato la moglie, diceva che il marito aveva la febbre alta e stava male. Così abbiamo chiamato l’ambulanza”, ha detto al Corriere Enzo Ciannelli, direttore dell’Hotel Palatino in via Cavour, dove per due giorni hanno alloggiato i coniugi cinesi risultati positivi al coronavirus.

“La stanza occupata da marito e moglie è stata sigillata per la disinfestazione da parte della Asl — aggiunge il direttore —. Il nostro personale ha indossato mascherine e guanti per le pulizie. Comunque i due ospiti non hanno frequentato le zone comuni, uscivano solo per fare brevi passeggiate, poi rientravano e rimanevano in camera”.

Dove è stata la coppia

Marito e moglie sono arrivati in Italia il 23 gennaio con un volo atterrato a Milano Malpensa.  I due cinesi non sarebbero sono fermati a Milano dopo essere atterrati a Malpensa. Lo precisa l’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera. I due, a quanto si apprende, si sarebbero diretta a Verona dove avrebbero soggiornato per una sola notte. Lo rende noto la Direzione regionale Prevenzione del Veneto.

La coppia, come riferisce l’Ansa, avrebbe fatto, prima di arrivare a Roma, solo la tappa intermedia di Parma. Da lì, secondo quanto si è appreso, avrebbe affittato un auto e sarebbe arrivata autonomamente a Roma. Dunque non avrebbe raggiunto la Capitale con mezzi di trasporto collettivi. Lo si apprende da fonti informate. I due avrebbero dunque raggiunto Roma prima della comitiva di turisti cinesi, il cui bus ieri è stato recuperato a Cassino e scortato fino allo Spallanzani.

Il gruppo di turisti che era con la coppia

La comitiva cinese, di cui faceva parte la coppia ricoverata allo Spallanzani, è arrivata a Milano e avrebbe fatto tappa oltre che a Parma, anche a Verona. Poi dopo Roma ieri sono andati sulla costiera Amalfitana e avrebbero dovuto soggiornare a Cassino. Ma sono stati prelevati al casello e portati nella capitale.

“Della comitiva di turisti cinesi nessuno è mai stato ricoverato all’ospedale di Cassino o messo piede in città”. Lo fa sapere la Asl di Frosinone. “Una volta scattata la segnalazione – aggiungono dalla Asl di Frosinone -, la direzione generale dell’azienda si è subito attivata per attuare il protocollo di sicurezza e la comitiva, fermata al casello sull’A1, è stata poi accompagnata allo Spallanzani”.

VIRGILIO NOTIZIE | 31-01-2020 09:38

Coronavirus, casi accertati in Italia: sigillata camera hotel Fonte foto: ANSA
Coronavirus, casi accertati in Italia: sigillata camera hotel
,,,,,,,