,,

Monitoraggio Covid, gli indici Rt: solo una regione in zona rossa

Da lunedì quasi tutta Italia torna in zona gialla e solo una regione in zona rossa. In calo l'indice Rt nazionale

Da unica regione in zona bianca ad essere la sola rimasta in zona rossa: nel monitoraggio settimanale della Cabina di regia di Iss e ministero della Salute, anticipato su Repubblica, sarebbe la Sardegna l’unica regione a restare nella fascia con le misure anti-Covid più stringenti. Grazie alle disposizioni del nuovo decreto, da lunedì 26 aprile 13 regioni potranno tornare in zona gialla, così come le due province autonome di Trento e Bolzano, mentre dovrebbero essere in arancione Calabria, Sicilia, Valle d’Aosta e Basilicata con la Puglia in bilico col rosso.

Secondo i dati raccolti a livello nazionale l’Rt scende a 0,81, ancora in calo rispetto allo 0,85 della scorsa settimana. Da quanto riportato nel monitoraggio di oggi sono soltanto due Regioni con un Rt superiore a 1 e cioè la Basilicata e la Sicilia. Allo stesso modo per il livello di rischio Covid-19, che può essere basso, moderato o alto, in quest’ultimo caso vale negli ultimi sette giorni soltanto per Calabria e Sardegna.

Riguardo il tasso di incidenza, come riportato da Ansa, si registra ancora una lieve diminuzione della incidenza dei casi di Covid-19, pari a 157,4 per 100.000 abitanti (per la settimana 12/04/2021-18/04/2021) contro 160,5 per 100.000 abitanti della settimana precedente.

Monitoraggio Covid, gli indici Rt regione per regione

Ecco i gli indici Rt in ogni regione, chi registra un dato sopra l’1 va in arancione, chi è sopra 1,25 va in rosso, questa settimana nessuno:

  • Abruzzo 0,84 (0,79-0,89),
  • Basilicata 1,24 (1,08-1,42),
  • Calabria 1,03 (0,96-1,1),
  • Campania 0,92 (0,89-0,95),
  • Emilia-Romagna 0,73 (0,71-0,75),
  • Friuli Venezia Giulia 0,61 (0,58-0,64),
  • Lazio 0,78 (0,76-0,81),
  • Liguria 0,82 (0,78-0,86),
  • Lombardia 0,72 (0,7-0,73),
  • Marche 0,69 (0,63-0,75),
  • Molise 1,49 (0,99-2,1),
  • Piemonte 0,66 (0,64-0,68),
  • Provincia Bolzano 0,75 (0,67-0,83),
  • Provincia di Trento 0,77 (0,69-0,85),
  • Puglia 0,84 (0,82.0,86),
  • Sardegna 0,97 (0,92-1,01),
  • Sicilia 1,12 (1,08-1,17),
  • Toscana 0,88 (0,86-0,9),
  • Umbria 0,89 (0,83-0,95),
  • Valle d’Aosta 0,94 (0,85-1,03),
  • Veneto 0,71 (0,69-0,73).

Monitoraggio Covid, Cabina di regia: “Livello critico”

Gli esperti della Cabina di Regia definiscono ancora “critico” il quadro epidemiologico complessivo anche se viene confermata “la lenta discesa dei nuovi casi e del numero di pazienti ricoverati”.

La percentuale di posti letto occupati in terapia intensiva rimane infatti ancora elevata: “Il tasso di occupazione in terapia intensiva a livello nazionale è sopra la soglia critica, cioè a 35%, anche se il numero di persone ricoverate in terapia intensiva è in diminuzione da 3.526 il 13 aprile a 3.151  il 20. Il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale è sotto la soglia critica del 36% per la prima volta dopo varie settimane. Il numero di persone ricoverate in queste aree passa da 26.952 a 23.255″ si legge nel monitoraggio.

VirgilioNotizie | 23-04-2021 12:24

Nuovo decreto: riaperture e spostamenti, tutte le regole Fonte foto: ANSA
Nuovo decreto: riaperture e spostamenti, tutte le regole
,,,,,,,