,,

Cannabis light, controlli a tappeto per smascherare i furbetti: riscontrate irregolarità nella vendita

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

L’Ufficio Controlli Tabacchi dell’Agenzia delle Accise delle Dogane e dei Monopoli, in collaborazione con il Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri, ha effettuato una serie di controlli sull’intero territorio nazionale al fine di individuare eventuali irregolarità in merito alla vendita di canapa sativa light.

Cannabis light, controlli a tappeto per smascherare i furbetti

L’Agenzia delle Accise delle Dogane e dei Monopoli ha verificato, caso per caso, che gli esercizi commerciali dediti alla vendita di cannabis light agissero nel rispetto della normativa vigente in tema di produzione, confezionamento, etichettatura, immissione in consumo e sicurezza dei prodotti.

Secondo quanto emerso dall’operazione di controllo, in diversi casi i prodotti sono stati posti sul mercato in modalità tali da renderne possibile l’assunzione per inalazione, similmente a tabacchi lavorati e assimilati, violando la normativa.

Cannabis light, cosa prevede la normativa

La normativa prevede infatti che la commercializzazione della cannabis sativa sia concessa esclusivamente con le mere finalità di promozione della filiera agroindustriale, delle coltivazioni, e per uso terapeutico.

cannabis lightFonte foto: ANSA
Alcuni prodotti a base di cannabis light

Cannabis light, controlli a tappeto in 11 città: cosa è emerso

I controlli sono stati effettuati dagli Uffici centrali dell’Agenzia in 11 città italiane. A margine delle verifiche, sono stati campionati 212 prodotti a base di cannabis light, ed eseguiti 163 sequestri amministrativi per analizzare i prodotti rinvenuti negli esercizi commerciali.

Ulteriori analisi dovranno accertare il contenuto esatto, testare le percentuali di principi attivi contenute nei prodotti, e la
veridicità rispetto a quanto dichiarato a legittimazione della loro immissione in consumo.

Cannabis light, controlli a tappeto: sequestrati anche prodotti da fumo

In aggiunta ai controlli sopra descritti, sono state contestate anche delle violazioni in relazione alla vendita di prodotti non iscritti in tariffa, e accessori da fumo come filtri e cartine, da parte di soggetti privi della prescritta autorizzazione.

Sono stati quindi sequestrati 1.496 prodotti preconfezionati fumabili pronti all’uso, 24.969 cartine, 23.057 filtri e 120 prodotti liquidi da inalazione.

TAG:

carabinieri Fonte foto: 123rf

Energia: aiuti di Stato per le aziende

,,,,,,,,