,,

Dose killer a Francesca, il dolore della madre il giorno dell'udienza

Si è tenuta l'udienza preliminare per la morte di Francesca Manfredi, la 24enne trovata morta a Brescia per un'overdose

Ha avuto luogo l’udienza preliminare per la morte di Francesca Manfredi, la ragazza di 24 anni morta per overdose nell’agosto di un anno fa a Brescia. Come riporta l’Ansa, ai sei indagati se n’è aggiunto un settimo, che prima di presentarsi il 21 luglio in aula era latitante.

La giovane fu trovata senza vita nella vasca da bagno di casa sua, ricoperta di ghiaccio. Si ipotizzò fin da subito che le persone che erano con lei tentarono in tutti i modi di rianimarla, senza chiamare i soccorsi, che furono allertati troppo tardi.

Brescia, 24enne morta di overdose: gli indagati e le accuse

Cinque persone sono accusate di spaccio di droga, uno di omicidio preterintenzionale perché, stando a quanto sostenuto dagli inquirenti, avrebbe iniettato la dose fatale per Francesca, e una di omissione di soccorso.

È l’amica della vittima la persona su cui pende quest’ultima accusa, in quanto avrebbe passato con lei l’ultima notte di vita; insieme ai cinque spacciatori sceglierà il rito il 15 settembre.

Francesca Manfredi, il dolore della madre

La madre di Francesca Manfredi si è costituita parte civile e ha ricordato ancora una volta che il suo unico desiderio è che la verità venga a galla.

“Gli avvocati degli indagati hanno cercato di attaccarmi con argomenti che non c’entrano nulla con il processo. Pensavo di farmi più male di quanto mi hanno fatto“, ha detto la donna, come riporta l’Ansa.

La donna ha poi ricordato con dolore che la figlia, quand’era in vita, era terrorizzata dall’eroina perché una sua amica era morta proprio a causa della sostanza. “Mi ripeteva sempre che non capiva come si potesse morire per quella roba. Ora voglio che paghino per quanto fatto”, ha concluso.

VirgilioNotizie | 22-07-2021 10:18

francesca-manfredi Fonte foto: ANSA
,,,,,,,