,,

Antonio Panzeri, vacanze da 100mila euro con moglie e figlia: pienamente consapevoli secondo la procura belga

Dagli atti trasmessi dalle autorità belghe a quelle italiane emerge il dettaglio su una vacanza da 100mila euro fatta dalla famiglia Panzeri

Pubblicato il:

L’ex eurodeputato Antonio Panzeri è tra gli arrestati, insieme ad altri italiani, nell’indagine di Bruxelles su un presunto giro di corruzione. Dai documenti emerge anche come Panzeri abbia fatto una vacanza da 100mila euro insieme a moglie e figlia.

Si indaga sui rapporti con Qatar e Marocco

Delle ricche vacanze della famiglia Panzeri si parla in alcuni documenti trasmessi dalla procura belga alle autorità italiane.

Il ‘Corriere della sera’ riporta alcuni dettagli in merito, come i dubbi della moglie di Antonio Panzeri, Maria Dolores Colleoni, che nella fase di progettazione di una nuova vacanza si rivolge al marito per dire che non è possibile spendere 100mila euro per un viaggio come nell’anno precedente e che 9mila euro solo per l’alloggio è un prezzo eccessivo.

Andare in vacanza non è, naturalmente, illegale. Ma ciò che le autorità belghe stanno facendo è acquisire informazioni in merito per cercare di capire se lo stile di vita dei Panzeri possa essere riconducibile al quadro accusatorio che sta emergendo.

L’ex eurodeputato Antonio Panzeri è sospettato dalla procura belga di essere intervenuto “politicamente con i membri” che lavorano al Parlamento Europeo “a beneficio di Qatar e Marocco”.

Moglie e figlia ai domiciliari

Intanto anche la moglie e la figlia dell’ex eurodeputato, Maria Dolores Colleoni e Silvia Panzeri, sono state fermate. Il loro arresto è stato convalidato dalla procura di Brescia e le due donne sono attualmente agli arresti domiciliari.

Pier Antonio PanzeriFonte foto: ANSA
Nella foto, Antonio Panzeri.

Gli atti prodotti dalle autorità belghe riportano che le due donne “sembrano essere pienamente consapevoli delle attività” del “marito/padre” e sembrano “persino partecipare nel trasporto dei ‘regali’ dati al Marocco da A.A., ambasciatore del Marocco in Polonia”.

L’avvocato Angelo De Riso, difensore di parte insieme al collega Nicola Colli, dichiara che le sue assistite “hanno riferito in aula di non essere a conoscenza di quanto viene loro contestato”.

“Siamo soddisfatti e confidiamo che non venga accolta la richiesta di consegna alle autorità del Belgio”, aggiunge De Riso.

Arrestata anche Eva Kaili, vicepresidente Ue

Intanto l’inchiesta ha portato ad un arresto eccellente: la vicepresidente del Parlamento Ue Eva Kaili è finita in manette dopo che in una perquisizione a casa sua sono stati trovati sacchi pieni di banconote.

Secondo le accuse Eva Kaili sarebbe stata pagata per perorare la causa del Qatar.

 

 

 

 

,,,,,,,,