,,

Vittime, a breve numeri a 3 cifre: parla l'epidemiologo dell'Iss

L'epidemiologo dell'Iss, in base al numero dei ricoveri in Italia, ha fatto una drammatica previsione sull'aumento dei morti

Con la crescita della curva dei contagi di coronavirus in Italia che non accenna a fermarsi, sono in molti a chiedersi se siamo destinati a tornare ai drammatici numeri di marzo e aprile, quando i morti per Covid-19 in Italia erano centinaia al giorno. Fabrizio Pezzotti, l’epidemiologo dell’Iss che si occupa di curare il rapporto mensile sulla mortalità per coronavirus, ha risposto a questa domanda in un’intervista alla Stampa.

Dai primi del mese, la curva dei decessi è salita in maniera sempre più rapida. Dai 14 del 5 ottobre, infatti, i morti sono saliti a 39 due giorni fa fino ad arrivare al picco di 41 di ieri, con 5.901 contagi.

Con gli ospedali che iniziano a sentire il peso dei ricoveri, tra un paio di settimane sfioreremo i cento al giorno. A dirlo è proprio FGabrizio Pezzotti, l’epidemiologo dell’Istituto Superiore di Sanità.

“Tra la comparsa dei sintomi e il decesso trascorrono mediamente due settimane – ha spiegato alla Stampa -, perciò le oltre 40 vittime che contiamo oggi sono quelle che si sono ammalate quando avevamo poco più di 1600 contagi al giorno”.

“Ora, con quasi seimila contagi in un giorno e con il nostro tasso di letalità – ha concluso con amarezza -, la curva dei decessi tra un paio di settimane è destinata a sfiorare le tre cifre“.

VIRGILIO NOTIZIE | 14-10-2020 08:20

Coronavirus: i focolai in Italia. Dove e quanti casi Fonte foto: Ansa
Coronavirus: i focolai in Italia. Dove e quanti casi
,,,,,,,