,,

Tribunale dei brevetti Ue, il governo ha scelto la candidata

Il governo ha scelto la città da candidare per ospitare la sede del Tribunale europeo dei brevetti

Milano è la città scelta dal governo come candidata ad ospitare la sede del Tribunale europeo dei brevetti. La decisione è stata annunciata con una nota da Palazzo Chigi al termine del Consiglio dei ministri di giovedì sera. Torino invece è stata scelta come sede principale per l’Istituto Italiano per l’Intelligenza Artificiale.

“L’obiettivo è creare una sinergia tra le due città e il Governo e allo stesso tempo consolidare l’asse nord-ovest del Paese: una strategia che renderebbe ancor più forti Milano e Torino e, con esse, l’Italia”. Lo spiega una nota di Palazzo Chigi.

“La scelta di Milano quale candidata per la terza sede centrale del Tribunale unificato dei Brevetti è una decisione strategica, in direzione di un ulteriore contributo italiano allo sviluppo e alla crescita dell’Unione europea. Sarebbe al fianco di Parigi e Monaco nel compito di registrare le nuove scoperte e soluzioni ideate nel campo delle scienze umane e del farmaceutico”.

“Torino – prosegue la nota del governo –  è stata invece scelta come sede principale per L’Istituto Italiano per l’Intelligenza Artificiale (I3A), il network che coordinerà le varie attività di ricerca in questo campo e che costituirà uno dei tasselli principali della strategia definita dal Ministero per lo sviluppo economico (Mise)”.

Il viceministro al Mise Stefano Buffagni ha così commentato la decisione su Twitter: “Oggi vince l’Italia e il buon senso. Milano e Torino sono due città straordinarie che il governo ha deciso di valorizzare puntando sui loro punti di forza. Milano si candida per il Tribunale Unico dei Brevetti e Torino accoglierà il Centro Nazionale di Intelligenza artificiale. Felice di aver contributo a questo risultato per l’Italia”.

“Grazie al nostro pressing e al contributo di tutti gli altri attori interessati alla vicenda, abbiamo raggiunto il risultato auspicato”. Così ha commentato la notizia il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana.

“Se il Governo – ha aggiunto – si è mosso in questa direzione, consentitemi di sottolinearlo, è anche e soprattutto per la presa di posizione che nei giorni scorsi ha assunto la Regione Lombardia sollecitando l’Esecutivo, dopo un periodo di preoccupante silenzio”.

 

VIRGILIO NOTIZIE | 03-09-2020 23:24

milano Fonte foto: Ansa
,,,,,,,