,,

Agrigento, le intercettazioni del boss di Licata su Riina Jr

Angelo Occhipinti, boss di Licata fermato oggi durante un blitz dei carabinieri di Agrigento, è stato intercettato da alcune microspie

Angelo Occhipinti, boss di Licata fermato oggi durante un blitz dei carabinieri di Agrigento su ordine della Dda di Palermo, avrebbe espresso la sua stima nei confronti del figlio di Totò Riina, Giuseppe Salvatore, processato e condannato per associazione mafiosa. Secondo quanto riferisce Il Messaggero, le sue parole intercettate da una microspia sarebbero le seguenti: “Davanti a questo ragazzo ci togliamo tutti il cappello”.

Il capoclan avrebbe riferito le parole a un uomo d’onore, insieme alla richiesta di far fuori un licatese. In seguito all’operazione sono finite agli arresti sette persone, fra cui boss e gregari dei clan di Licata e Campobello di Licata. Tra essi c’è persino un consigliere comunale di Licata, accusato di concorso esterno in associazione mafiosa.

Il blitz ha smantellato la piramide dei due clan dai vertici, smascherando le attività di estorsione a un’impresa edile in Germania e l’interesse per il settore delle slot-machine. Durante le perquisizioni sono stati rinvenuti anche armi, denaro e un jammer, uno strumento usato per neutralizzare le microspie.

VirgilioNotizie | 19-06-2019 12:25

riina-jr Fonte foto: ANSA
,,,,,,,