,,

Regioni, nuovo accordo con Speranza: cosa cambia per i dati Covid

Dopo le polemiche tra Regioni e ministero della Salute, scatta un nuovo accordo sui dati forniti dai territori

Raggiunto un nuovo accordo tra Regioni e il ministro della Salute Roberto Speranza. Dopo le polemiche degli ultimi giorni, con alcuni governatori che rigettavano i dati raccolti dal Ministero sulla situazione coronavirus nelle loro aree, la riunione di oggi sembra aver dato buoni frutti.

“Nel corso della riunione di oggi” con il titolare della Salute Roberto Speranza “abbiamo condiviso con il Ministro la necessità che vi possa essere un esame congiunto dei dati, utile a favorire le decisioni finali”. Lo ha detto il presidente della Conferenza delle Regioni Stefano Bonaccini.

“Siamo preoccupati – ha aggiunto Bonaccini – del dibattito apparso in questi giorni sugli organi di stampa su un possibile conflitto e sulle sue conseguenze che potrebbero portare a delle spinte centraliste che a nostro avviso non sono la risposta in questa grave crisi sanitaria. Occorre viceversa una più stretta collaborazione istituzionale e una più forte condivisione, come è emerso oggi nell’incontro”.

“Siamo tutti consapevoli dell’importanza fondamentale della leale collaborazione istituzionale, soprattutto in un momento così grave – ha ribadito Bonaccini -. Abbiamo sempre lavorato in tal senso, come dimostra quanto fatto in questi mesi condividendo tutte le scelte, anche quelle più difficili e dolorose, assumendoci ciascuno le proprie responsabilità”.

Alberto Cirio, presidente della Regione Piemonte, ha dichiarati a SkyTg24: “Servono misure omogenee, non misure spot. Se noi chiudiamo quindici giorni, ma altre regioni non lo fanno, anche vicino a noi, è difficile uscire dalla pandemia. Dall’emergenza esce l’Italia, tutta insieme”.

VIRGILIO NOTIZIE | 06-11-2020 19:42

Dpcm, il primo giorno di lockdown: il risveglio nelle zone rosse Fonte foto: Ansa
Dpcm, il primo giorno di lockdown: il risveglio nelle zone rosse
,,,,,,,