,,

Pillola Covid, Pfizer cede licenza: potrebbe essere una svolta globale

Arriva l'ok di Pfizer ad una "produzione diffusa" della pillola anti Covid: cosa dice l'accordo

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Arriva l’ok di Pfizer ad una “produzione diffusa” della pillola anti Covid. Il via libera dell’azienda aprirebbe alla produzione del farmaco in tempi celeri anche per i Paesi in via di sviluppo. Pfizer ha annunciato la rinuncia alle royalites (diritti esclusivi di produzione).

La casa farmaceutica ha firmato un accordo con la Medicines Patent Pool – una organizzazione sostenuta dall’Onu – per permettere ad altre compagnie di produrre la sua pillola sperimentale contro il coronavirus.

Pillola anti Covid Pfizer: quali Paesi non potranno beneficiarne

La scelta potrebbe rendere la cura accessibile a oltre metà della popolazione globale. I termini dell’accordo sulla pillola Medicines Patent Pool consentirà alle aziende produttrici di farmaci generici di produrre il farmaco antivirale per l’uso in 95 Paesi, potendolo così rifornire al 53% della popolazione mondiale.

Esclusi dall’accordo alcuni grandi Paesi come il Brasile: secondo i termini dell’accordo Pfizer non otterrà royalties sulle vendite nei Paesi a basso reddito, mentre rinuncerà a quelle sulle vendite in tutti i Paesi coperti dall’accordo in cui il Covid-19 resta un’emergenza di salute pubblica.

In particolare, Pfizer concederà una sublicenza per la pillola all’organizzazione no-profit. L’associazione riceverà la formula per il farmaco e potrà venderla per l’uso in 95 Paesi poveri, principalmente in Africa e in Asia, una volta che i regolatori autorizzeranno il farmaco in quei luoghi.

La stessa intesa è stata portata avanti con Merck per la sua pillola antivirale, Molnupiravir, da produrre e vendere a buon mercato in 105 paesi. Ma stati come il Brasile, che ha un numero di morti per pandemia molto alto, così come Cuba, Iraq, Libia e Giamaica, non sono rientrati negli accordi e probabilmente dovranno acquistare le pillole direttamente da Pfizer a prezzi più alti rispetto ai produttori generici.

Un altro problema riguarda la produzione delle pillole che per il momento sembra essere piuttosto limitata con l’alto rischio di rimanere senza forniture. La pillola è necessaria nei luoghi in cui poche persone hanno ancora avuto l’opportunità di essere vaccinate e, visto che può essere presa a casa, sarà molto più facile da distribuire rispetto ai trattamenti per via endovenosa.

Pillola anti Covid Pfizer: l’efficacia secondo gli studi

Secondo i risultati resi noti dall’azienda, la pillola ridurrebbe il rischio di ricovero e morte di quasi il 90% (in quegli individui colpiti da infezioni da coronavirus da lievi a moderate). Pfizer, di recente, ha spiegato di voler chiedere alla Food and Drug Administration degli Stati Uniti e ad altri regolatori di autorizzare la pillola il prima possibile.

Covid, spariscono le aree verdi in Europa: la mappa dell'Ecdc. Diverse regioni italiane in zona rossa Fonte foto: ANSA
Covid, spariscono le aree verdi in Europa: la mappa dell'Ecdc. Diverse regioni italiane in zona rossa
,,,,,,,,