,,

L'Unione europea cambia le regole sui viaggi. Eliminata la mappa dei colori, cosa cambia per l'Italia

Il documento degli ambasciatori Ue prevede l'accantonamento del sistema dei colori per dare più importanza allo status vaccinale dei viaggiatori

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

L’Unione europea sta preparando un nuovo modello di gestione della pandemia per la questione legata ai viaggi. L’ipotesi che sta circolando nelle ultime ore sarebbe quella di eliminare l’approccio che guarda alle “aree geografiche di provenienza dei viaggiatori”, superando cioè il sistema delle mappe di contagio che resteranno “solo a livello informativo“.

Fonte foto: AFP

Regole sui viaggi, la proposta degli ambasciatori Ue

La decisione è stata inserita nel testo della raccomandazione che gli ambasciatori Ue hanno concordato durante l’ultimo incontro avvenuto nella giornata di ieri (sabato 23 gennaio 2022). Il passaggio del documento relativo ai viaggi è stato anticipato al quotidiano spagnolo El Pais, che lo ha pubblicato sulla pagina principale del proprio sito internet.

Martedì la riunione del Consiglio affari generali

La proposta verrà inoltre discussa questa settimana nell’ambito dei lavori del Consiglio affari generali dell’Unione europea, quando si riuniranno i ministri degli esteri e quelli degli affari europei degli Stati membri. Il vertice è in programma nella giornata di martedì prossimo presso la sede di Bruxelles.

Regole sui viaggi, conterà la situazione sanitaria dei cittadini

D’ora in avanti le restrizioni per chi viaggia non saranno più legate all’aerea di arrivo, secondo quella che è la norma vigente. Infatti verrà posta l’attenzione sulla situazione sanitaria del viaggiatore: si valuterà se ha aderito alla campagna vaccinale e, nel caso, quante dosi ha ricevuto al momento della partenza; se ha contratto il virus in passato, verrà valutato il tempo trascorso dalla guarigione; oppure farà fede l’ultimo test effettuato (validità confermata a 72 ore per i tamponi molecolari, mentre scendono da 48 a 24 per gli antigenici).

Regole sui viaggi, dubbi sul Green pass valido sei mesi

Confermata la validità dei Green Pass a 9 mesi, mentre sulla scadenza del certificato verde per chi ha già ricevuto la terza dose “si valuteranno soluzioni, visto che dal primo febbraio passerà da nove mesi a sei. Scadenza che potrebbe provocare problemi in chi ha fatto da tempo la dose booster, dato che al momento non si parla di quarta dose.

Non c’è invece alcuna conferma – si legge sul sito di El Pais – sul fatto che le ordinanze non verranno prorogate, in merito alla scadenza il 31 gennaio dell’obbligo del tampone per entrare in Italia dall’estero, anche da Paesi Ue, anche per chi ha il Green pass ed è stato vaccinato con la terza dose.

regole viaggi Fonte foto: ANSA
,,,,,,,