,,

La giornalista russa vuole "missili su Torino durante l'Eurovision": la provocazione sui social fa discutere

La giornalista russa ha scritto un messaggio sui social contro la città piemontese e l'esito finale della competizione vinta dai Kalush Orchestra

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

La vittoria dell’Eurovision Song Contest 2022 dell’Ucraina non poteva di certo lasciare indifferente la Russia e i suoi personaggi di spicco. Nelle ultime ore diversi sono stati i commenti negativi sulla competizione che si è svolta a Torino, ma c’è anche chi ha minacciato via social il capoluogo piemontese come possibile obiettivo delle bombe russe.

“Missili su Torino”, la provocazione

Mentre a Torino andava in scena la finale dell’Eurovision Song Contest al Pala Olimpico, sui social si mobilitava la fazione russa filo putiniana che aveva intenzione di sabotare l’esito della competizione. C’è stato addirittura chi, tramite Telegram, ipotizzava di colpire la città piemontese con le bombe pur di non far trionfare l’Ucraina.

Su Twitter ha colpito il messaggio pubblicato dalla giornalista russa Yuliya Vityazeva, che ha chiaramente consigliato di sganciare i missili su Torino: “Bomba con un missile Satana“. L’account della giornalista, poche ore dopo il messaggio macabro, è stato sospeso e ora non è più visibile in rete.

La giornalista russa vuole Fonte foto: ANSA
I Kalush Orchestra, la band vincitrice dell’Eurovision 2022

Yuliya Vityazeva, chi è la giornalista filo putiniana

Volto noto della televisione russa e non solo, Yuliya Vityazeva si è fatta conoscere anche in Italia negli ultimi mesi. Ospite di vari talk show politici italiani come Dritto e Rovescio, Otto e mezzo e Di Martedì, anche durante gli interventi in tv ha fatto discutere per le sue posizioni estremiste.

Yuliya Vityazeva, infatti, è una giornalista russa da sempre fedele e Vladimir Putin. Secondo lei l’Ucraina “dal 2014 uccide innocenti nel Donbass e ora chiede più armi per uccidere altre persone”.

Dalla Russia: “Eurovision politicizzato”

La posizione di Yuliya Vityazeva non è stata l’unica critica nei confronti dell’Eurovision Song Contest andato in scena a Torino. In Russia, infatti, la competizione ha avuto molto spazio nelle ultime ore dopo la vittoria dei Kalush Orchestra, con diverse tv che hanno puntato il dito sulla kermesse.

Sul quotidiano AiF di Mosca, l’editorialista Vladimir Polupanov ha definito Eurovision una “noiosa televisione politicizzata“. Il giornalista, nell’articolo firmato nelle scorse ore, ha anche scritto che “la competizione ha un cattivo odore di palude in decomposizione” e ha affermato che “quasi nessuno dei vincitori ad eccezione degli Abba” è diventato “grande star”.

SONDAGGIO – L’Ucraina trionfa all’Eurovision 2022: è una vittoria meritata?

eurovision Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,