,,

Governo M5S-PD, il retroscena dell'sms nella notte: "Salta tutto"

Spunta un retroscena thrilling sulla nascita del nuovo governo M5S-PD guidato da Conte

Partenza thrilling per il nuovo governo M5S-PD guidato dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che nella giornata di ieri, mercoledì 4 settembre, ha sciolto la riserva dal Presidente del Consiglio Sergio Mattarella presentando la nuova squadra di ministri (oggi alle 10 il giuramento).

Il “Corriere della Sera” svela un retroscena precedente all’annuncio della nuova lista di ministri. All’1.38 di ieri notte un messaggino sarebbe rimbalzato sugli smarthpone dei dirigenti del Partito Democratico: «È saltato tutto». A mettere a rischio la nascita del governo è stata la casella di sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, lasciata libera dal leghista Giorgetti: Giuseppe Conte avrebbe voluto metterci il segretario generale Roberto Chieppa, ma Luigi Di Maio si è impuntato sul “fedelissimo” Riccardo Fraccaro. Il “Corriere della Sera” riporta anche un virgolettato attribuito al leader M5S: “Se non sarò vicepremier e Fraccaro non sarà a Chigi, al Viminale ci vado io”.

Alla fine, a spuntarla, è stata la linea di Luigi Di Maio (Fraccaro sottosegretario alla Presidenza del Consiglio), anche se il quotidiano scrive che l’idea di Giuseppe Conte è quella di nominare anche Chieppa sottosegretario e affidargli “deleghe importanti in ambito legislativo”. Nel frattempo, il senatore 5 Stelle Gianluigi Paragone si dice contrario al nuovo esecutivo.

VIRGILIO NOTIZIE | 05-09-2019 07:56

Conte bis, tutti i ministri Fonte foto: Ansa
Conte bis, tutti i ministri
,,,,,,,