,,

Guerra Ucraina-Russia, ultime news di oggi: ambasciatore ringrazia Modena per lo stop alla "propaganda russa"

La guerra in Ucraina è al 685esimo giorno. In diretta tutti i principali aggiornamenti di martedì 9 gennaio 2024

Pubblicato il: - Ultimo aggiornamento:

La guerra tra Russia e Ucraina arriva al giorno 685. Nuovo attacco su Belgorod, con la città russa al confine con l’Ucraina vittima di un nuovo raid. Secondo quanto riferito dal governatore della regione, Vlacheslav Gladkov, almeno tre persone, due uomini e una donna, sono rimaste ferite in modo grave. Lo stesso governatore ha reso noto che sono stati intercettati e abbattuti “dieci obiettivi aerei”. Nuovi attacchi anche a Zaporizhzhia, nel quartiere residenziale, dove tanti abitanti sono stati costretti a dormire in tenda sotto la neve.

Intanto le forze ucraine hanno distrutto, vicino a Mariupol, un ponte ferroviario parzialmente costruito dai russi, come parte di un piano per una ferrovia che colleghi la Russia alla città.

Il racconto della giornata

  1. Ambasciatore Ucraina: "Grazie Modena per il no alla propaganda russa"

    “Siamo profondamente grati per la decisione della giunta comunale di Modena per la risoluta scelta di annullare l’evento di propaganda russa, dedicato al presunto ‘fiorente’ Mariupol durante l’occupazione russa”. Lo ha detto l’ambasciatore dell’Ucraina in Italia Yaroslav Melnyk durante una conferenza stampa. Melnyk si riferiva al no della giunta modenese alla mostra ‘Mariupol – La rinascita dopo la guerra’.

  2. Kiev chiede più rifornimenti di missili antiaerei

    “C’è una carenza di missili guidati antiaerei“, sostiene Yuriy Ihnat, portavoce dell’aeronautica ucraina. Le sue parole, riportate dal ‘Guardian’, arrivano dopo che Casa Bianca e Pentagono hanno affermato che i costi per la fornitura di Patriot sono diventati insostenibili, per questo Ihnat incalza: “Oggi disponiamo di sempre più attrezzature occidentali e, di conseguenza, necessitano di manutenzione, riparazione, aggiornamento, rifornimento e relative munizioni”.

  3. Zelensky terrà discorso speciale a Forum economico Davos

    Il presidente dell’Ucraina, Volodymyr Zelensky, terrà un “discorso speciale” al World Economic Forum (Wef) di Davos la prossima settimana, che sarà dominato dalla guerra a Gaza.

  4. Incontro segreto fra alleati, Ucraina e alcuni Paesi sud

    Il 16 dicembre si sarebbe tenuto un incontro segreto fra l’Ucraina, i suoi alleati del G7 e un piccolo gruppo di Paesi del sud del mondo per cercare di raccogliere consensi sulle condizioni di Kiev per eventuali trattative di pace con la Russia. Lo riporta l’agenzia Bloomberg citando alcune fonti, secondo le quali l’incontro sarebbe avvenuto in Arabia Saudita.

  5. Mille città e villaggi ucraini sono senza elettricità

    L’operatore della rete elettrica ucraina Ukrenergo ha affermato che il freddo invernale ha lasciato oltre mille città e villaggi senza elettricità in nove regioni, perché il sistema energetico è stato indebolito dagli attacchi russi. Lo riporta il Guardian, citato dall’Ansa.

  6. Attacco hacker Kiev, parte di Mosca resta senza internet e tv

    Un gruppo di hacker ucraini, probabilmente con il supporto dei servizi segreti di Kiev Sbu, ha violato il provider Internet di Mosca ‘M9com’, demolendo i suoi server e facendo restare parte della capitale russa senza internet e tv. Lo riferisce Rbc-Ucraina, citando fonti proprie secondo cui sarebbero stati cancellati circa 20 terabyte di dati e gli hacker hanno scaricato più di 10 giga di dati dal server di posta e dai database dei clienti dell’azienda, che sarebbero stati resi disponibili online. Secondo Rbc-Ucraina si tratterebbe di una vendetta per l’attacco hacker del 12 dicembre alla società di telecomunicazioni ucraina Kyivstar. Lo riporta LaPresse.

  7. Almeno 520 bambini ucraini uccisi dall'inizio della guerra

    Almeno 520 bambini sono stati uccisi in Ucraina dalle forze russe dall’inizio dell’invasione e oltre 1.191 sono rimasti feriti: lo ha reso noto su Telegram l’ufficio della Procura generale del Paese, come riporta Ukrinform, citato dall’Ansa.

  8. Raid ucraino contro la città russa di Belgorod: “3 feriti gravi”

    Ancora un attacco ucraino su Belgorod, città russa al confine tra i due Paesi. Secondo quanto riferito dal governatore della regione, Vlacheslav Gladkov, almeno tre persone, due uomini e una donna, sono rimaste ferite in modo grave. Lo stesso governatore ha reso noto che sono stati intercettati e abbattuti “dieci obiettivi aerei”.

  9. Estonia: “Paesi baltici rafforzino il coordinamento alla difesa, ciascuno doni all'Ucraina lo 0,25% di Pil”
    Estonia: “Paesi baltici rafforzino il coordinamento alla difesa, ciascuno doni all'Ucraina lo 0,25%

    La premier estone, Kaja Kallas, ha invitato tutti i Paesi che hanno a cuore la democrazia e lo stato di diritto a sostenere l’Ucraina inviando lo 0,25% del Pil in aiuti.

  10. La Spagna dona all'Ucraina due ambulanze blindate

    Il ministro degli Affari Esteri spagnolo José Manuel Albares, ha visitato gli impianti dell’azienda Tecnove a Herencia, Ciudad Real, per supervisionare l’adattamento di due veicoli militari in ambulanze che verranno trasportate in Ucraina nelle prossime ore.

  11. Mariupol, gli ucraini distruggono un ponte parzialmente costruito dai russi

    Le forze ucraine hanno distrutto, vicino a Mariupol, un ponte ferroviario parzialmente costruito dai russi, come parte di un piano per una ferrovia che colleghi la Russia alla città. Lo ha annunciato il Comune di Mariupol in un post su Telegram, scrive Ukrinform. “Secondo le informazioni preliminari, le forze armate ucraine hanno distrutto un ponte ferroviario semi-costruito, serbatoi di carburante e altri veicoli fuori dal villaggio di Hranitne, vicino a Mariupol” si legge nel post. “Gli invasori hanno tentato senza successo di abbattere i missili lanciati sul ponte. Inoltre, hanno contribuito a identificare la posizione delle nuove batterie di difesa aerea nel distretto di Mariupol” ha aggiunto il Comune.

,,,,,,,,