,,

Coronavirus, Napoli: 150 vigili urbani in quarantena, 12 contagi

A Napoli sono stati messi in quarantena 150 vigili urbani, dopo che 12 agenti sono risultati positivi al coronavirus

Tutta l’unità operativa di San Lorenzo, la più grande di Napoli, chiusa: il reparto, che trova sede nel centro storico della Polizia municipale nella città partenopea, ha registrato 12 positivi al coronavirus tra i vigili urbani. Altri 150 sono in quarantena e al momento sono in corso i tamponi.

La riapertura dell’unità operativa potrebbe avvenire in giornata, fa sapere Ciro Esposito, comandante della Polizia municipale raggiunto dall’Ansa. “Siamo stati sempre operativi anche durante il lockdown – spiega l’agente – quindi abbiamo seguito la profilassi e il protocollo già sperimentati”.

La “differenza” rispetto ai casi precedenti “è che qui abbiamo avuto 12 positivi”. “Temendo che potesse trattarsi di un cluster – ha aggiunto – abbiamo provveduto, in via precauzionale, a chiudere il reparto, porre in isolamento domiciliare fiduciario gli agenti e avviato una vasta campagna di screening, grazie alla Asl Napoli 1″.

Complessivamente, racconta Esposito, sono stati effettuati oltre 150 tamponi. 12 i casi positivi. In queste ore si sta cercando di tracciare la rete di contatti che i vigili urbani hanno avuto.

“Al momento, stiamo vagliando, insieme con la Asl Napoli 1, i risultati dei tamponi – ha dichiarato il comandante – per verificare chi è negativo, così da poter riaprire, anche parzialmente, il reparto in questione che copre un’area molto ampia tra il Vasto e Porta Nolana”.

Gli altri dovranno attendere i giorni di quarantena con l’isolamento domiciliare cui sono stati già sottoposti. Nel frattempo, tutte le auto e gli ambienti sono stati sanificati.

VIRGILIO NOTIZIE | 16-09-2020 11:47

Coronavirus: i focolai in Italia. Dove e quanti casi Fonte foto: ANSA
Coronavirus: i focolai in Italia. Dove e quanti casi
,,,,,,,