,,

Vladimir Zhirinovsky, morto il politico che aveva predetto l'invasione in Ucraina: vicino a Putin, chi era

Il leader ultranazionalista russo è morto a causa delle complicazioni legate al Covid-19, di cui era un forte negazionista

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

È morto, all’età di 75 anni, il leader ultranazionalista russo Vladimir Zhirinovsky. Il politico è deceduto nelle scorse ore a causa delle complicazioni legate al Covid-19 al quale, secondo fonti russe, era risultato positivo alcuni mesi fa. Zhirinovsky, a dicembre, aveva predetto l’invasione russa in Ucraina, sbagliandosi però di qualche giorno.

Vladimir Zhirinovsky, chi era il politico russo

Ad annunciare la morte di Vladimir Zhirinovsky è stato il presidente della Duma, Vyacheslav Volodin. Secondo fonti citate da Kommersant, una settimana fa le condizioni di Zhirinovsky sono peggiorate drasticamente, a causa del Covid e del diabete di cui soffriva il leader politico, che nei mesi passati aveva reso nota la sua posizione negazionista sul virus.

Personaggio di spicco degli anni Novanta, dopo aver appoggiato il fallito golpe contro Michail Gorbaciov, si creò una nuova immagine propagandando il suo personale nazionalismo etnico. Alle elezioni parlamentari del 1993 ottenne un clamoroso 23% e il suo partito si mise sempre all’opposizione.

Vladimir Zhirinovsky, morto il politico che aveva predetto l'invasione in Ucraina: vicino a Putin, chi eraFonte foto: ANSA

Quando Putin salì per la prima volta al potere, una delle figure con la quale venne a contatto fu proprio quella di Zhirinovsky, che lo influenzò e appoggiò senza problemi. Oggi, con la guerra in atto in Ucraina, le ideologie di Putin sono sicuramente frutto di un gran lavoro cultura di base di Zhirinovsky.

Vladimir Zhirinovsky, aveva predetto l’invasione in Ucraina

Con Vladimir Zhirinovsky va via l’uomo che, con due mesi d’anticipo, era stato capace di predire l’invasione in Ucraina. A dicembre, infatti, durante il suo ultimo intervento alla Duma, prendendo in giro gli Stati esteri che si preoccupavano di una eventuale guerra russa contro l’Ucraina, disse che l’invasione ci sarebbe stata “alle 4 del mattino del 22 febbraio“.

L’orario era giusto, a essere sbagliato fu il giorno. L’invasione è infatti iniziata il 24 febbraio e ancor oggi, purtroppo, le conseguenze di quel gesto sono sotto gli occhi di tutti.

Vladimir Zhirinovsky, quella legge che vietava le notizie sulla morte

Figura scomoda e tutt’altro che ben vista nel paese, Vladimir Zhirinovsky è stato dato per morto molte volte in Russia. Tante bufale, come si dice dalle nostre parti, sul decesso del politico che hanno portato i deputati del proprio partito a scrivere una legge per evitare le false notizie sulla sua morte.

Scherzo del destino vuole che la legge sia stata approvata il 5 aprile, appena ventiquattro ore prima della sua scomparsa.

Non perderti gli ultimi aggiornamenti e segui Virgilio Notizie su Twitter!

zhirinovsky Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,