,,

Rimane paralizzato dopo la caduta dalla balaustra del Tribunale di Milano: ok al risarcimento di 1,5 milioni

Accordo raggiunto tra i legali di Antonio Montinaro e l'Avvocatura dello Stato di Milano: il giovane era rimasto paralizzato dopo essere caduto da una balaustra del Tribunale nel 2019

Pubblicato il:

Il Ministero della Giustizia ha trovato l’accordo con l’avvocato 32enne Antonio Montinaro che nel gennaio 2019 era caduto da una balaustra troppo bassa del quarto piano del Tribunale di Milano rimanendo paralizzato. Al giovane, all’epoca appena diventato avvocato ma non ancora iscritto all’Ordine, 1,5 milioni di euro. Non si tratta della sentenza della causa civile, ma l’esito dell’accordo tra l’Avvocatura dello Stato di Milano e i legali del giovane.

L’accordo dopo l’incidente

Sull’accordo raggiunto tra i legali di Montinaro e l’Avvocatura dello Stato di Milano si sa ben poco, se non la cifra pattuita come risarcimento. Il giovane, che nel 2019 era appena diventato avvocato e si accingeva a iscriversi all’Ordine, aveva chiesto 3 milioni, ma alla fine l’accordo è stato trovato su 1,5 milioni.

Una transazione raggiunta in via “privata”, non con sentenza civile, da parte di Avvocatura e legali per cercare di velocizzare l’iter che sarebbe potuto durare anni. E Montinaro, consapevole che avrebbe dovuto affrontare anni di contenziosi prima di ricevere i soldi, avrebbe accettato l’accordo.

Ma su quanto deciso vige l’accordo di riservatezza, pena perdita dei soldi. Le parti hanno infatti stipulato l’accordo con vincolo di silenzio sulla conciliazione.

Il volo dalla balaustra e la paralisi

Alla base dell’accordo da 1,5 milioni che il Ministero della Giustizia verserà a titolo di risarcimento ad Antonio Montinaro c’è il grave incidente in cui è rimasto coinvolto l’avvocato. Il 18 gennaio 2019, ormai cinque anni fa, Montinaro si trovava al Palazzo di Giustizia per iscriversi all’Ordine, ma perdendo l’equilibrio era rimasto paralizzato.

Mentre parlava al telefono, infatti, il giovane si era appoggiato con lo zaino al parapetto alto 57 centimetri di balaustra e 25 di corrimano, ma era precipitato nella tromba delle scale. Un volo di quattro piani, nel vuoto per sette metri fino all’impatto contro un’altra balaustra che gli provocò una lesione al midollo spinale.

Rimane paralizzato dopo la caduta dalla balaustra del Tribunale di Milano: ok al risarcimento di 1,5 milioniFonte foto: iStock
L’esterno del Tribunale di Milano

Dopo due mesi di ospedale e cinque all’unità spinale di Imola, l’esito della paralisi, col giovane costretto a rientrate in Puglia dai genitori.

Le difficoltà della famiglia e il risarcimento

Un episodio drammatico, tanto per Montinaro quanto per la famiglia che si è vista stravolgere la vita. Dal sogno di avere un figlio avvocato, infatti, i genitori si sono ritrovati a dover rivoluzionare la casa e a stringere i denti per finanziare le cure per il figlio.

Alla base della richiesta del 32enne di avere un risarcimento di 3 milioni infatti, oltre alla quantificazione della perdita di attività lavorativa, anche i costi da affrontare per potersi curare. Fin qui al 32enne è stata infatti versata soltanto la pensione di invalidità dell’Inps, dal valore di 600 euro, e l’indennità di accompagnamento da 500 euro.

tribunale-milano-2 Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,