,,

Nuovo razzo lanciato dalla Russia, a bordo un satellite militare: la strategia di Putin per aiutare l'esercito

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Dalla Russia giungono nuove informazioni riguardo l’attività militare, missilistica e spaziale messa in atto da Vladimir Putin dopo l’invasione dell’Ucraina iniziata lo scorso 24 febbraio.

Russia, nuovo satellite lanciato nello spazio

Un razzo Soyuz-2.1b di medie dimensioni è stato lanciato nello Spazio su richiesta del ministero della Difesa russo. A riportare la notizia è l’agenzia di stampa Interfax, che specifica come a bordo del velivolo progettato dai tecnici del Cremlino ci sia un nuovo satellite che verrà rilasciato nell’atmosfera.

Stando alle notizie in merito, pare che il lancio sia avvenuto con successo nel primo pomeriggio di oggi (7 aprile 2022), con l’inizio dei preparativi che sarebbe scattato alle ore 14:20. L’attività si sarebbe svolta dalla rampa di lancio numero 43 situata presso il cosmodromo sperimentale di Pleseck e gestito dallo stesso ministero della Difesa russo. Lo spazioporto in questione è di competenza della regione di Arcangelo, la città capoluogo che dà il nome a quest’area situata nell’estremo nord della Russia.

Immagini e informazioni, a cosa serve il nuovo radar

Stando a quanto dichiarato dal dicastero di Mosca, il satellite si rivelerà utile a Vladimir Putin e al suo staff per svolgere attività di “intelligence elettronica direttamente dallo Spazio, fornendo così fotografie e informazioni sempre più precise e dettagliate alle forze armate russe” ad oggi attive in Ucraina.

Tali immagini avranno una risoluzione di 1 metro e un periodo di revisione di un giorno, migliorando così le capacità di monitoraggio dei satelliti radar terra-mare della Russia.

Anche la Cina occupa lo Spazio: l’asse tra Pechino e Mosca

La notizia arriva nelle stesse ore in cui anche la Cina ha dichiarato di aver lanciato un nuovo satellite per l’osservazione terrestre. Il decollo voluto da Pechino è avvenuto dal Jiuquan Satellite Launch Center nel nord-ovest del Paese.

Il satellite cinese – che porta il nome di Gaofen-3 03 – è stato inviato da un razzo alle ore 7:47 di questa mattina ed è entrato con successo nell’orbita prevista. Il satellite sarà collegato in rete con i precedenti orbitanti lanciati nello Spazio (Gaofen-3 e Gaofen-3 02) al fine di originare con essi una costellazione di strumenti radar terra-mare in grado di scattare immagini ad apertura sintetica (acronimo Sar dall’inglese) sempre più affidabili e stabili.

Fonte foto: EPA

Le attività quasi contemporanee dei due Paesi rafforzano le indiscrezioni che vorrebbero Pechino sempre più spostata sull’asse con Mosca nonostante i molti tentativi svolti dagli Stati Uniti per portare la Cina al tavolo delle trattative per la pace in Ucraina.

razzo Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,