,,

Nancy Pelosi a Taiwan, sale la tensione: Pechino invia missili verso l'isola, navi Usa al largo

Tensione alle Stelle tra la Cina e gli Stati Uniti per la visita di Nancy Pelosi a Taiwan: Pechino annuncia azioni militari, con missili e caccia

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Alta tensione tra la Cina e gli Stati Uniti a causa della visita di Nancy Pelosi, speaker della Camera, a Taiwan. La rappresentante degli Usa è atterrata a Taipei e nella giornata di domani incontrerà la presidente Tsai Ing-wen e visiterà il Parlamento di Taipei, per poi ripartire.

Nello spazio aereo dell’isola si sono levati diversi caccia cinesi, e da Pechino è arrivato l’annuncio dell’uso di missili nei mari attorno a Formosa, dove si trovano quattro navi Usa.

Perché Nancy Pelosi ha sfidato la Cina e si è recata a Taipei

In un articolo pubblicato dal Washington Post, Nancy Pelosi ha parlato di Taiwan come “un’isola di resilienza” e “leader nella governance, nella pace, nella sicurezza e nel dinamismo economico”.

Si è detta preoccupata per la minaccia rappresentata dalla Cina continentale a questa “robusta democrazia, orgogliosamente guidata da una donna“.

Il riferimento è alle tensioni tra Pechino e Taipei, per via delle incursioni aeree sull’isola e per la guerra a suon di pressioni economiche e attacchi hacker in corso tra le due Cine.

Parole che non sono andate giù al Ministero della Difesa di Pechino, che ha fatto sapere che lancerà una serie di operazioni militari mirate in risposta alla visita di Nancy Pelosi a Taiwan.

La posizione della Casa Bianca sulla visita di Nancy Pelosi a Taiwan

Dalla Casa Bianca è arrivato subito un chiarimento per evitare di rovinare i rapporti con l’Estremo Oriente, con un comunicato di John Kirby.

Il portavoce del Dipartimento della Sicurezza nazionale ha dichiarato che gli Usa non sostengono l’indipendenza di Taiwan e sono fedeli alla politica dell’Unica Cina.

Tuttavia ha sottolineato che visitare Taipei è un diritto di Nancy Pelosi, che ha il sostegno di Washington e non sta “violando la sovranità cinese”.

Rapporti tra gli Stati Uniti e la Cina sempre più tesi per la visita a Taiwan

L’ufficio per Taiwan del Comitato centrale del Partito Comunista Cinese ha dichiarato che qualsiasi “attività che cerchi l’indipendenza” dell’isola “sarà schiacciata” dalle forze anti secessione e pro riunificazione del Paese.

Il Pcc fa sapere che la visita di Nancy Pelosi rappresenta “un’escalation” che avrà “serie conseguenze“, in quanto violerebbe l’integrità e la sovranità territoriale della Cina.

Il viaggio della speaker della Camera rappresenta per il Partito un passo indietro rispetto ai comunicati congiunti tra Pechino e Washington e gli impegni ufficiali degli Usa sulla politica dell’Unica Cina.

Nancy Pelosi a Taiwan, sale la tensione: Pechino invia missili verso l'isola, navi Usa al largoFonte foto: ANSA
L’arrivo a Taiwan di Nancy Pelosi.

Nel comunicato viene sottolineato che quello lanciato da Nancy Pelosi è un “segnale sbagliato” a chi cerca l’indipendenza di Taiwan e che Pechino si oppone con decisione a questa mossa, condannandola apertamente.

“C’è una sola Cina nel mondo, e Taiwan ne fa parte“, recita ancora la nota diffusa dal Partito Comunista Cinese.

Missili e aerei cinesi su Taiwan, navi da guerra Usa al largo dell’isola

Il comando orientale dell’Esercito Popolare di Liberazione ha fatto sapere che effettuerà operazioni di tiro di artiglieria a lungo raggio e lanci di missili nel mare a Est di Taiwan.

Si tratta di esercitazioni mirate in risposta alla visita della speaker della Camera statunitense a Taipei, per la difesa della sovranità nazionale e l’integrità territoriale.

L’azione militare servirà, comunica il portavoce del Ministero della Difesa cinese Wu Gian, a “contrastare risolutamente le interferenze esterne e i tentativi separatisti di Taiwan”.

Ben 21 aerei militari cinesi sarebbero entrati nella zona di identificazione della difesa aerea di Taiwan, anche se Pechino e Taipei forniscono versioni contrastanti.

Al largo di Formosa, per delle esercitazioni standard, si trovano 4 navi da guerra Usa. Il Pentagono fa sapere che la loro presenza “potrebbe diventare una questione di sicurezza internazionale”.

nancy Fonte foto: ANSA
,,,,,,,