,,

Doc - Nelle tue mani, anticipazioni giovedì 10 marzo: colpi di scena e scelte difficili

Le anticipazioni della settima puntata di Doc - Nelle tue mani: cosa accadrà negli episodi "Così lontani, così vicini" e "Senza nome"

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

La settima e penultima puntata della fortunata serie tv Doc – Nelle tue mani 2 andrà in onda giovedì 10 marzo, a partire dalle 21.25 su Rai Uno. Come di consueto il pubblico della rete ammiraglia della tv di stato potrà fruire di due episodi della fiction: “Così lontani, così vicini” e “Senza nome”.

Settima puntata di Doc – Nelle tue mani 2: cosa succede in “Così lontani, così vicini”

In “Così lontani, così vicini”, i medici saranno impegnati a risolvere il delicato caso di un giovane sordocieco, Cecilia farà ad Andrea Fanti un’offerta sorprendente, innescando la gelosia di Agnese e di Giulia. Intanto Riccardo viene a sapere di una questione particolare riguardante Doc; questione che lo getterà in una forte crisi. Gabriel farà una proposta shock a Elisa, che si ritroverà a dover compiere una scelta per nulla facile. Il ricovero della figlia di Teresa costringe la donna a riflettere se costruirsi una nuova famiglia sia davvero ciò di cui ha bisogno.

Settima puntata di Doc – Nelle tue mani 2: cosa succede in “Senza nome”

In “Senza nome”, Giulia affronterà la madre nel momento in cui il suo compagno deve essere ricoverato perché colpito da una sindrome particolare. Proprio quando Doc pare essere sul punto di tornare primario, Cecilia scopre qualcosa di delicato sul suo conto. Nel frattempo, il caso di una giovane paziente con una malattia rara porta Riccardo al limite, costringendolo a rimettere in discussione la sua stessa vocazione di medico.

Anticipazioni 10 marzo Doc nelle tue mani.Fonte foto: ANSA

Doc – Nelle tue mani: si farà la terza stagione?

In un’intervista recente rilasciata a DavideMaggio.it, a proposito della possibilità di imbastire nuove puntate di Doc, ha detto la sua Luca Argentero. “Io – ha dichiarato l’attore – ti parlo di un mio desiderio personale, mi sono sempre immaginato Doc su tre stagioni. Poi quello che verrà non lo posso sapere”.

“Dall’inizio – ha aggiunto -, quando ne abbiamo parlato sia con Luca Bernabei che con gli sceneggiatori, l’abbiamo un po’ sempre immaginata su tre stagioni perché è un po’ un formato classico della serialità. Almeno avere tre stagioni per poter raccontare tutto quello che vuoi raccontare”.

“Poi, quando si va oltre, si va oltre per ragioni diverse dalla drammaturgia, diventa un ragionamento legato al successo che la serie ha in quel momento e se la vuoi portare avanti devi trovare degli escamotage narrativi per mantenere alta la qualità”, ha concluso Argentero.

doc-nelle-tue-mai-argentero Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,