,,

Guerra Ucraina Russia, ultime notizie di oggi: "Crimini russi emersi finora sono solo la punta dell'iceberg"

La guerra in Ucraina è al 397esimo giorno. Tutti i principali aggiornamenti in diretta di lunedì 27 marzo 2023

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il: - Ultimo aggiornamento:

La guerra in Ucraina è arrivata al 397esimo giorno. Secondo il presidente russo, Vladimir Putin, nel fornire armi a Kiev, l’Occidente avrebbe “oltrepassato tutte le linee rosse”. Il leader russo ha detto di considerare i Paesi occidentali come “istigatori e mandanti” della guerra in Ucraina, mentre la Russia sarebbe stata “costretta” a proteggere la popolazione della Crimea e del Donbass. Nel frattempo, Kiev protesta contro la decisione di Mosca di dispiegare armi nucleari tattiche in Bielorussia. Kiev accusa Minsk di essere “ostaggio nucleare” di Putin e chiede urgentemente una riunione ad hoc del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite.

Il racconto della giornata

  1. Kiev, "droni russi bombardano Nikopol, una persona ferita"

    Droni russi hanno bombardato il distretto di Nikopol, ferendo un uomo. Lo riporta Ukrinform citando Serhiy Lysak, capo dell’amministrazione militare regionale di Dnipropetrovsk. L’uomo ferito sarebbe un 51enne, ricoverato in ospedale in condizioni discrete. Durante l’attacco un istituto scolastico, una casa privata e un’auto sono stati danneggiati.

  2. Zakharova, "reazione Ue su armi nucleari a Minsk è sconcertante"

    “La reazione inadeguata di un certo numero di capitali occidentali alle decisioni riguardanti lo sviluppo della nostra cooperazione con la Bielorussia nella sfera del nucleare militare non può che provocare sconcerto”. Lo ha scritto su Telegram la portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova. Per Zakharova, questa reazione sarebbe eccessiva visto che “fatti indiscutibili indicano che sono stati i Paesi della Nato a introdurre il concetto delle cosiddette ‘missioni nucleari congiunte’ e continuano a seguirlo per molti decenni”. Infatti, aggiunge la portavoce del ministero degli Esteri, “al centro di questo concetto ci sono le armi nucleari di proprietà statunitense dispiegate in Belgio, Germania, Italia, Paesi Bassi e Turchia”. Zakharova ha concluso rivendicando “il diritto di adottare le misure aggiuntive necessarie per garantire la sicurezza della Russia e dei suoi alleati”.

  3. Kiev ha avuto i primi tank britannici Challenger

    L’Ucraina ha ricevuto i suoi primi carri armati britannici Challenger. Lo ha annunciato il ministro della Difesa ucraino Oleksii Reznikov, secondo quanto riportato dalla Cnn. “Oggi ho avuto l’onore di testare l’ultima aggiunta alle nostre unità corazzate”, ha scritto Reznikov su Facebook, specificando di aver ricevuto Challenger dal Regno Unito, i veicoli militari Strykers e Cougars dagli Stati Uniti e i Marders dalla Germania. “Dopo aver ‘pilotato’ personalmente il Challenger, posso dire che il guidatore di una Rolls Royce non si troverà a suo agio come l’equipaggio di quest’opera di arte militare”, ha scritto il ministro.

  4. Zelensky visita Nikopol, "5 mila edifici distrutti"

    Dopo aver visitato Zaporizhzhia, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky è andato anche nel distretto di Nikopol, nella regione di Dnipropetrovsk, “uno dei territori costantemente bombardato dai russi”. Lo ha scritto su Telegram lo stesso leader ucraino, aggiungendo di aver “discusso le conseguenze degli attacchi terroristici a Nikopol, Marhanets e altri insediamenti nella regione”. Zelensky ha parlato del fatto che nel distretto “quasi 5.000 edifici sono stati distrutti, comprese le istituzioni mediche ed educative” e ha poi ringraziato “tutti coloro che lavorano per il ripristino e il ritorno alla vita normale per la nostra gente”.

  5. Uk: "Crimini emersi finora sono punta dell'iceberg"

    “I crimini di guerra emersi finora in Ucraina sono solo la punta dell’iceberg perchè ci sono luoghi che sono ancora inaccessibili e quando saranno accessibili vedremo il vero orrore di questi crimini”. Lo ha detto il vice ministro degli Esteri britannico con delega per il Medio Oriente, il Nord Africa e le Nazioni Unite, Lord Ahmad of Wimbledon, conversando con i giornalisti a margine di una conferenza a villa Wolkonsky, residenza dell’ambasciatore britannico in Italia, per il 25esimo anniversario dello Statuto di Roma che dette vita alla Corte Penale Internazionale. “La Corte Penale Internazionale – ha sottolineato Ahmad – è fondamentale e c’è il massimo impegno per la pace e la giustizia in Ucraina”.

  6. 18 panzer Leopard 2 tedeschi arrivati in Ucraina

    Circa due mesi dopo la decisione del governo federale di Berlino, i 18 panzer Leopard 2 tedeschi sono arrivati in Ucraina. Lo scrive il quotidiano Der Spiegel.

  7. Zelensky a Zaporizhzhia, grato ai nostri guerrieri

    Il presidente ucraino Voldymyr Zelensky ha visitato il fronte a Zaporizhzhia. “Sono onorato di essere qui oggi, accanto ai nostri militari. Sono grato a ciascuno dei nostri guerrieri per aver difeso l’Ucraina, la nostra sovranità, le nostre città e i nostri figli. Vinceremo sicuramente”, ha affermato Zelensky.

  8. Zelensky, 1,5 milioni di adolescenti a rischio depressione

    Secondo il presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelensky “circa 1,5 milioni di adolescenti ucraini rischiano la depressione, l’ansia e altri problemi psicologici. La guerra sta distruggendo l’infanzia dei bambini ucraini, migliaia di scuole in Ucraina sono state danneggiate o completamente distrutte”. Il presidente ucraino ha poi ricordato che “quasi 2,7 milioni di scolari sono costretti a studiare online o in un formato misto”

  9. Stato maggiore Ucraina: respinti 60 attacchi russi

    Lo Stato maggiore dell’Ucraina ha fatto sapere che nella giornata di domenica 26 marzo sono stati respinti oltre 60 attacchi russi. Le forze di Mosca stanno al momento concentrando le proprie offensive in particolare sulle regioni di Kharkiv e nel Donetsk, su Lyman, Bakhmut, Avdiivka e Marinka.

  10. Avdiivka, un "luogo da film post-apocalittico"

    I pesanti bombardamenti russi stanno trasformando la città ucraina di Avdiivka in un “luogo da film post-apocalittico”, secondo il capo dell’amministrazione militare della città, Vitaliy Barabash. La Reuters ha riferito che circa 2.000 civili sono rimasti nella città che, secondo le forze ucraine, la settimana scorsa potrebbe diventare una “seconda Bakhmut”.

,,,,,,,,