,,

Guerra Ucraina Russia, ultime notizie di oggi. Mandato d'arresto per Putin, Mosca: "Nessun significato"

La guerra in Ucraina è al 387esimo giorno. In diretta tutti i principali aggiornamenti di venerdì 17 marzo 2023

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il: - Ultimo aggiornamento:

La guerra in Ucraina è arrivata al giorno 387. Proseguono i bombardamenti russi. Nell’oblast di Donetsk almeno una persona è morta ed altre sette sono state ferite. Zelensky ha rimarcato che Kiev non si arrenderà. Nel frattempo negli Usa, i repubblicani chiedono la confisca di alcuni beni russi per ripagare il drone da 32 milioni di dollari andato distrutto in seguito a una collisione con un jet di Mosca.

Il racconto della giornata

  1. Mandato di arresto Putin, procuratore Capo Cpi: "Non è impossibile che venga processato"

    Il procuratore capo della Corte penale internazionale, Karim Khan ha dichiarato che non è impossibile che il presidente russo Vladimir Putin possa un giorno essere processato dallo stesso tribunale. “Quelli che pensano sia impossibile non capiscono la storia – ha detto come riporta la Cnn. “I principali criminali di guerra nazisti – ha aggiunto Khan – l’ex presidente jugoslavo Slobodan Miloüevic, l’ex politico serbo-bosniaco Radovan Karad, l’ex ufficiale militare serbo-bosniaco Ratko Mladic, l’ex presidente liberiano Charles Taylor, l’ex primo ministro Jean Kambanda del Ruanda, Hissène Habré, l’ex presidente del Ciad, erano tutti individui potenti e potenti, eppure si sono trovati in un’aula di tribunale davanti a giudici indipendenti”.

  2. borrell
    Borrell: mandato della Cpi è solo l'inizio

    “Si tratta di un’importante decisione della giustizia internazionale e per il popolo ucraino”, ha dichiarato l’Alto rappresentante dell’Ue per la Politica estera, Josep Borrell, commentando il mandato d’arresto per Putin. “Noi abbiamo sempre detto chiaramente in Ue che i responsabili dell’aggressione illegale contro l’Ucraina devono essere portati alla giustizia. E questo mandato – ha aggiunto – è solo l’inizio nel processo di giustizia contro i leader russi per i crimini e le atrocità commessi in Ucraina”.

  3. Mosca, le decisioni della Cpi non hanno nessun significato

    “Le decisioni della Corte penale internazionale non hanno alcun significato per il nostro Paese, nemmeno dal punto divista legale”. Così la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova ha commentato la notizia del mandato d’arresto contro il presidente Putin.

  4. Mandato d'arresto internazionale per Putin: la Corte penale internazionale lo accusa di crimini di guerra
    Mandato d'arresto internazionale per Putin

    La Corte penale internazionale dell’Aja ha emesso un mandato d’arresto contro il presidente russo Vladimir Putin per crimini di guerra. Il leader russo è accusato di aver deportato illegalmente migliaia di bambini dalle zone occupate dell’Ucraina alla Russia (qui l’articolo).

  5. Cremlino: "Tra Putin e Xi intesa per una nuova era partnership"

    Durante la visita della prossima settimana a Mosca, il presidente cinese Xi Jinping firmerà con quello russo Vladimir Putin un documento su una “nuova era” della “partnership e delle relazioni strategiche” tra i due Paesi. Lo ha detto il consigliere del Cremlino Yuri Ushakov citato dalla Tass. Un altro documento riguarderà lo sviluppo della cooperazione economica “fino al 2030”.

  6. Mosca: bene la posizione equilibrata della Cina sull'Ucraina
    Il consigliere del Cremlino, Yury Ushakov, ha dichiarato che la Russia “apprezza la posizione riservata ed equilibrata della Cina” sul conflitto in Ucraina. Con queste parole, il consigliere ha confermato che il presidente russo Vladimir Putin e quello cinese Xi Jinping discuteranno la questione nei loro colloqui della settimana prossima a Mosca. I temi più delicati, ha sottolineato Ushakov, saranno affrontati da Putin e Xi durante il loro incontro informale a tu per tu nel pomeriggio del 20 marzo, prima dei negoziati ufficiali in programma il giorno dopo alla presenza delle delegazioni. Lo riferisce la Tass.
  7. Norvegia: forniremo 30-40% gas a Ue per prossimi 4-5 anni
    “Abbiamo una intensa cooperazione con l’Ue. La Norvegia ha potuto incrementare le forniture di gas per l’Ue quest’anno, ed è nostra ambiziosa mantenere alto questo livello per i prossimi 4-5 anni. Forniremo il 30-40% di gas all’Ue e solo in questa piattaforma viene prodotto il 10% del gas consumato”. Lo ha detto il primo ministro norvegese Jonas Gahr Store in un punto stampa con Ursula von der Leyen e Jens Stoltenberg dalla piattaforma offshore Troll A. “Non è nostro interesse che i prezzi del gas si alzino, sia per le nostre partnership sia per i consumatori norvegesi”, ha aggiunto il primo ministro di Oslo.
  8. Mattarella: "Guerra in Ucraina minaccia ai nostri valori"

    Intervenuto in occasione del 162° anniversario della Giornata dell’Unità Nazionale, della Costituzione, dell’Inno e della Bandiera, il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha detto: “Viviamo oggi, con il conflitto scatenato dalla Federazione Russa in territorio ucraino, un’aperta minaccia a questi valori che ci impone una ferma risposta unitaria in seno alla comune identità europea e atlantica, affinché venga posta fine ai combattimenti e si raggiunga un duraturo accordo di pace”.

  9. Kiev, dal 26 marzo il coprifuoco sarà ridotto nella capitale

    Il coprifuoco a Kiev sarà ridotto dal 26 marzo. Lo ha annunciato l’amministrazione militare della capitale, spiegando che durerà da mezzanotte alle 5 del mattino tutti i giorni, ossia un’ora in meno rispetto al coprifuoco attuale.

     

  10. mig-29
    Cremlino, "Jet polacchi e slovacchi saranno distrutti"

    I jet militari che la Polonia e la Slovacchia forniranno all’Ucraina sono destinati alla “distruzione” e non cambieranno le sorti del conflitto. Lo ha detto il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, citato dalle agenzie russe. Non serve essere un esperto militare per rendersene conto – ha aggiunto Peskov – pare che questi Paesi vogliano semplicemente disfarsi di equipaggiamento militare obsoleto e inutile”.

     

  11. Kiev, bombardamenti russi nel Donetsk, colpita Avdiivka

    Il capo dell’ufficio presidenziale ucraino Andriy Yermak ha reso noto che la citta’ orientale di Avdiivka e’ stata bombardata oggi dall’esercito russo per quattro volte. Non ci sono vittime, ha scritto su Twitter postando la foto di un condominio semidistrutto dall’attacco.

  12. Mosca vuole recuperare i resti del drone

    Il Pentagono ha indicazioni che Mosca sta tentando di recuperare i resti del drone Usa caduto nel Mar Nero dopo la collisione con un jet russo: lo ha detto in un briefing il portavoce della difesa Pat Ryder.

  13. Bombe russe sul Donetsk, morti e feriti

    Le forze russe hanno bombardato Kostiantynivka e Toretsk nell’oblast di Donetsk uccidendo una persona e ferendone altre sette, ha riferito l’ufficio del procuratore generale ucraino citato dai media locali. Sono stati colpiti i villaggi di Pivnichne e Pivdenne a Toretsk: una donna di 50 anni è stata uccisa e un uomo di 40 anni è rimasto ferito. A Kostyantynivka sei civili, tra cui un cittadino polacco, sono rimasti feriti. Frammenti di proiettili russi hanno danneggiato oltre 30 case, condotte del gas, automobili e fabbricati agricoli

  14. Gop: "Confisca beni russi per ripagare drone abbattuto"

    L’amministrazione Biden dovrebbe sequestrare beni russi negli Stati Uniti come risarcimento per i 32 milioni di dollari persi con il drone americano, abbattuto sul Mar Nero, dopo il contatto con jet russi. È la proposta fatta dal rappresentante repubblicano della Camera, Nick LaLota, membro della commissione Servizi armati del Congresso.

  15. Zelensky: "Ucraina è sempre stata Europa, bombe russe non cambieranno realtà"

    “L’Ucraina è sempre stata Europa. Le bombe russe non cambieranno la realtà oggettiva. La realtà che gli ucraini difendono”. Lo ha detto il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, nel suo consueto discorso serale su Telegram

,,,,,,,,